Tintarella perfetta: le 5 regole d’oro per evitare danni e scottature

Con l’arrivo dell’estate l’obiettivo di moltissimi è sempre lo stesso: ottenere un’abbronzatura da invidia da poter sfoggiare con orgoglio per tutta la stagione.

Eppure, gli errori che commettiamo ogni anno sono parecchi e non è raro ritrovarsi con scottature, cute molto secca con inevitabili spellature decisamente antiestetiche o addirittura eritemi. Non dobbiamo mai dimenticare che l’obiettivo numero uno dovrebbe sempre essere quello di proteggere la pelle, anche per prevenire il rischio di tumori. I raggi solari sono pericolosissimi e per ottenere una tintarella perfetta, che sia duratura e sana, è necessario rispettare alcune regole d’oro. Vediamo insieme quali.

#1 Applicare spray e creme con fattore di protezione

Inutile precisarlo: esporre la pelle al sole senza applicare uno spray solare con fattore di protezione adeguato è il più grande errore che si possa commettere. È bene precisare però che anche chi ha un incarnato piuttosto scuro dovrebbe utilizzare una crema con SPF 50, almeno i primi giorni. In questo modo si scongiura il rischio di scottature e si abitua gradualmente la cute. Dopo 3-4 giorni al mare si può abbassare il fattore di protezione, ma pur sempre in modo graduale. In molti sottovalutano questo aspetto perché temono di non abbronzarsi abbastanza, ma attenzione perché la tintarella ottenuta nel giro di pochi giorni è destinata a scomparire altrettanto presto. Questo perché la pelle si secca e si attiva il meccanismo di rinnovamento cellulare, per cui compaiono le prime chiazze e si va a perdere la cute abbronzata.

#2 Fare sempre una doccia con acqua dolce dopo il bagno in mare

Un’altra regola d’oro è quella di non lasciar mai asciugare la pelle al sole dopo aver effettuare un bagno in mare. Questo perché l’acqua salata contiene dei microcristalli che non solo asciugano moltissimo la cute rendendola ancora più secca ma riflettono anche la luce del sole, aumentando il rischio di scottature. È dunque bene sciacquare sempre il corpo con acqua dolce dopo aver fatto il bagno, senza dimenticare di applicare nuovamente la crema solare.

#3 Evitare di esporsi al sole nelle ore più calde

Altrettanto importante è evitare di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata, ossia dalle 12.00 alle 15.00. Al di là delle temperature, che di certo non fanno bene all’organismo, il rischio è quello di andare incontro a scottature ed eritemi perché in questo momento della giornata i raggi solari sono più intensi.

#4 Assumere integratori fotoprotettivi

Per ottenere una tintarella perfetta senza correre rischi sarebbe il caso di assumere anche degli integratori specifici, ad effetto fotoprotettivo. Attenzione però, perché questi prodotti devono essere utilizzati per tutto il periodo estivo e non solo durante la settimana che si trascorre in vacanza altrimenti si rivelano del tutto inutili.

#5 Applicare sempre il doposole

Non dimentichiamo infine di applicare sempre il doposole, che non è un optional. Al contrario, si tratta di un prodotto indispensabile per idratare e lenire la pelle abbronzata che altrimenti si seccherebbe troppo. Il doposole è un vero e proprio alleato per una tintarella sana e duratura.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet