Fiordi norvegesi: perché visitarli con una crociera?
Pin It

La linea costiera della Norvegia ha una lunghezza che si aggira intorno ai 100.000 km circa e lungo questa costa si trovano più di mille fiordi; due di questi, Geirangerfjord e da Nærøyfjord, sono stati scelti dall’UNESCO per rappresentarli in qualità di Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Del resto, i fiordi norvegesi sono uno spettacolo naturale davvero unico tant’è che sono la principale attrazione turistica della Norvegia, uno dei più affascinanti Paesi del Nord Europa.

Esistono diverse possibilità per visitarli, ma il modo migliore di ammirare questi bracci di mare che si insinuano nella costa norvegese è una crociera nel periodo che va da maggio fino a settembre; in questi mesi, infatti, il clima è più mite e il numero di precipitazioni piovose è inferiore rispetto a quello che caratterizza i mesi invernali. Ovviamente, ci sono minori possibilità di ammirare lo spettacolo dell’aurora boreale.

Se quindi si ha l’intenzione di ammirare dal vivo questo meraviglioso spettacolo che la natura regala, si potrebbe approfittare di una crociera offerta last minute, il modo migliore di vivere un’esperienza entusiasmante a un prezzo particolarmente conveniente.

Cosa sono i fiordi?

Da un punto di vista geografico, un fiordo è un’insenatura piuttosto lunga e relativamente stretta solitamente caratterizzata dalla presenza di una scogliera o di una parete rocciosa molto ripida. Sono un fenomeno geologico che si riscontra, anche se in misura minore, non soltanto in Norvegia, ma è in questo Paese che la loro presenza è più numerosa e dove si trovano i più spettacolari.

Quali sono i fiordi norvegesi più significativi?

Come detto, lungo la costa norvegese si trovano circa un migliaio di fiordi; fra quelli più significativi si possono ricordare Geirangerfjord (a circa 100 km da Ålesund e con cascate alte fino a 250 m), Sognefjord (che con i suoi 203 km di lunghezza è il secondo fiordo più lungo al mondo), Hardangerfjord (è lungo circa 179 km, è meno famoso di altri, ma vale comunque una visita), Lysefjord (è lungo circa 45 km ed è fiancheggiato dalla catena montuosa del Kjerag), il Trondheimsfjord (ha una lunghezza di circa 130 km che ne fa il terzo maggior fiordo della Norvegia; lungo il suo percorso si incontra al città di Trondheim) ecc.

Perché visitare i fiordi con una crociera?

Come accennato in precedenza, le crociere fiordi sono sicuramente il modo migliore per ammirare al meglio di questo spettacolo naturale. Senza contare il fatto che la crociera è una modalità di vacanza che permette di godere di tutta una serie di servizi di altissimo livello: locali e negozi di ogni tipo, palestre, sale da gioco, teatri, cinema, spettacoli, intrattenimento, offerta gastronomica di altissima qualità ecc. Lo stress organizzativo è poi praticamente azzerato perché tutto è già perfettamente preparato. Al mattino ci si alza e ci troveremo in un luogo diverso da scoprire e ammirare.

Tra l’altro una crociera lungo i fiordi non è soltanto un viaggio di immersione nella natura; offre infatti anche l’opportunità di visitare alcune delle località più significative del Paese come per esempio Bergen, Trondheim, Tromsø e Ålesund. 

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti