Le carte prepagate si differenziano dalle carte di credito e dalle di credito di debito, o meglio conosciute come Bancomat, in quanto sono ricaricabili. A differenza delle altre, infatti, queste si possono ricaricare ed il credito sopra contenuto viene sottratto ad ogni acquisto.

Inoltre, una carta prepagata ha il grande vantaggio di non dover essere per forzata legata ad un conto bancario, quindi, può essere attivata con molta facilità anche da chi non dispone di un proprio IBAN. Insomma, la prepagata è una carta che presenta moltissimi vantaggi: dalla facilità di sottoscrizione alla semplicità e sicurezza di utilizzo per gli acquisti sul web.

Negli ultimi anni questo mezzo di pagamento si è diffuso a dismisura. Sempre più operatori hanno inserito le carte prepagate nel loro listino prodotti da offrire alla clientela e per questo, in alcuni casi, scegliere quella più adatte alle proprie esigenze può risultare difficile.

Ecco, quindi, qualche accorgimento sul come scegliere le carte prepagate migliori. Innanzitutto il primo elemento da considerare nella scelta è la frequenza con la quale si effettuano acquisti online.

Esistono numerose carte prepagate che presentano vantaggi per questa tipologia di utilizzo, come l’assenza del pagamento di commissioni sugli acquisti. Inoltre, un altro elemento da tenere in considerazione, qualora si decida di attivare una prepagata, è il circuito al quale appartengono in quanto non tutti sono accettati all’estero.

Trovarsi all’estero senza poter accedere al proprio conto potrebbe essere un problema non indifferente!

Alcune carte prepagate presentano molte agevolazioni per i minorenni, sia che essi le vogliano utilizzare all’interno dell’area euro sia fuori.

Ovviamente in questi casi è utile informarsi sulle commissioni dei vari operatori e scegliere quello che vi sembra fare più al caso vostro.

Comunque, anche se non più minorenni, esistono carte prepagate progettate appositamente per gli studenti che spesso, per motivi scolastici, sono costretti a spostarsi continuamente. Infine, sono presenti sul mercato molte prepagate che hanno l’IBAN. In questo modo si ha la possibilità di effettuare o ricevere bonifici esattamente come su un conto bancario a costi molto inferiori. 

Commenti

Potrebbero interessarti