Con il passare del tempo il numero delle persone che si avvicinano al mondo degli investimenti in borsa è in continua crescita e questo fenomeno è accentuato sopratutto nei periodi di crisi in quanto le persone cercano un modo per incrementare le loro entrate. Ma la domanda che subito si pone un neo-investitore è: "Come posso iniziare ad investire in borsa?".

È da precisare che al contrario di quello che pensano molte persone investire in borsa non è come tentare la fortuna con un gioco d'azzardo, ma anzi i movimenti dei grafici dei titoli quotati in borsa sono dettati da fenomeni che possono essere studiati e in alcuni casi anticipati.

Ovviamente non bisogna credere ai mitomani che ptomettono di farti diventare ricco infatti è da ricordare che investire è qualcosa di comunque richioso e che i guadagni sono proporzionati all'investimento iniziale, anche le perdite possono essere minime in caso di un investimento a basso rischio o addirittura ripulire tutto il vostro fondo d'investimento nel caso il vostro profilo da investitore sia ad alto rischio, quindi quando stipulate un contratto per un portafoglio azionario vi consiglio di pensare al tipo di rischio a cui siete propensi ad investire soldi che potete permettervi di perdere e ad informarvi bene su tutti i costi collegati alle operazioni e sulla percentuale delle commissioni del vostro broker. Ora andiamo a vedere dove si può iniziare ad investire e cosa studiare per poter affrontare gli investimenti nel miglio modo possibile.

Inanzitutto bisogna sapere che per aprire un portafoglio azionario in banca servono almeno qualche migliaia di euro e se avete questa possibilità vi consiglio di aprirlo in un istituto bancario affermato che vi proponga un contratto che prevede costi di commissioni non elevati ma sopratutto cercate di diversificare i vostri investimenti, con diversificare intendo non concentrate tutto il capitale investito su una singola cosa ad esempio le azione ma cercate di avere un portafoglio vario investendo in valute, azioni, titoli di stato e materie prime in modo da avere rischi contenuti e possibilità di guadagni maggiori.

Vi ricordo che chi non avesse la possibilità economica per creare un portafoglio in banca oggi internet offre la possibilità di investire nel trading online con piattaforme sicure e che vi permettono di iniziare con pochi euro, anche in questo caso vi consiglio di informarvi bene sulla piattaforma che utilizzate sopratutto la prima cosa che dovrete fare e vedere se è riconosciuta e regolamentata dalla comunità europea.

Nel caso in cui iniziate con una piattaforma online ci sono diverse modalità di investimento ma il principio è sempre lo stesso vi consiglio di investire soldi che potete perdere ma sopratutto informatevi e studiate perchè per poter ottenere dei profitti bisogna sapere bene quello che si fà quindi la prima cosa è studiate i grafici e imparate a leggerli ed prima di iniziare con soldi veri utilizzate una piattaforma demo che vi permetterà di esercitarvi con soldi virtuali.