Ignoto piromane da fuoco all'ufficio del Sindaco - Sono in corso indagini da parte dei carabinieri

Avevano da poco lasciato il posto di lavoro i dipendenti del Comune di Vico del Gargano.

Dopo pochi minuti dalla chiusura, all’incirca verso le ore 14 e 25, una coltre di fumo nero, oltre ad uno sgradevole odore di bruciato, induceva due agenti della polizia Municipale, in servizio presso il proprio Ufficio, a prodigarsi immediatamente nel raggiungere il locale, al primo piano del Palazzo Municipale.

Si trattava della stanza del Sindaco. Di fronte al pericolo delle fiamme, hanno provveduto con solerzia e coraggio, a spegnere il principio di incendio, non prima di aver chiamato i Vigili del Fuoco ed i Carabinieri, prontamente accorsi sul posto.

Il Vice Comandante Tenente Giuseppe Apruzzese e l’Agente Edoardo Cavalli, con gli estintori e con mezzi di fortuna hanno spento le fiamme prima che il fuoco si propagasse, evitando sicuramente il peggio.
Intanto il gruppo della scientifica dei Carabinieri di Vico, ha provveduto ai rilievi del caso.

Pare che il piromane abbia utilizzato alcool etilico e rotoloni di carta, prelevati da un armadietto in uso al servizio di pulizia.
Lo stesso malintenzionato, dopo aver appiccato il fuoco, si è allontanato da un piccolo pertugio sul retro dello stabile, scavalcando un muro di recinzione.

Alcuni amministratori e dipendenti si sono recati sul posto per accertarsi dei danni occorsi, quantificati in un migliaio di euro.

Al momento non ci sono ipotesi valide e nessuno si sente di formulare qualsivoglia parere.

Commenti

Potrebbero interessarti