seria a- ultima di campionatio


Il Milan conquista il terzo posto e l'accesso ai preliminari di Champions. Non è bastato alla Fiorentina vincere per 5 a 1 in casa del Pescara. L'Udinese approda in Europa League espugnando per 5 a 2 il campo dell'Inter. Niente da fare per la Lazio sconfitta a Cagliari. Negli altri match pareggio tra Torino e Catania e successo del Parma a Palermo e della Roma in casa contro il Napoli.

Il Milan in un finale al cardiopalma rimonta lo svantaggio finale e vince 2 a 1  a Siena conquistando il terzo posto e l’accesso ai preliminari di Champions. Non è bastato alla Fiorentina vincere per 5 a 1 in casa del Pescara. L’Udinese approda in Europa League espugnando per 5 a 2 il campo dell’Inter. Niente da fare per la Lazio sconfitta a Cagliari. Negli altri match pareggio tra Torino e Catania,  successo del Palermo a Parma e della Roma sul Napoli

La diretta:

Siena-Milan 1-2 (26′ pt Terzi, 38′ st Balotelli, 42′ st Mexes) – Balotelli con un gran tiro sfiora il gol: decisivo Pegolo. Subito dopo Zapata ad un metro dalla porta non trova la deviazione vincente. Ancora Milan al 4′ con Nocerino che da ottima posizione calcia altissimo. Pegolo salva il risultato su un gran tiro di Robinho al 20′. Al 26′ gol del Siena con Terzi che tutto solo porta in vantaggio i suoi di testa: che dormita della difesa ospite. Clamorosa traversa di Balotelli al 27′: il colpo di testa del bomber sbatte sulla trasversale e ritorna in campo. Brivido per il Milan: gran cross di Rosina al 39′ e pallone che attraversa l’area piccola. Nella ripresa cambio per Allegri: Pazzini per Niang. Al 15′ entra anche El Shaarawy per Nocerino. Super occasione per El Shaarawy al 20′: il faraone di testa fallisce il pari. Doppio giallo per Ambrosini: brutta entrata su un avversario. Milan in 10. Subito dopo espulso anche Terlizzi che al 24′ conquista il doppio giallo per un fallo su Balotelli. Proteste rossonere per un presunto fallo da rigore subito da Balotelli. Pegolo super su Balotelli direttamente su punizione al 34′. Rigore per il Milan al 36′ con Felipe che trattiene Balotelli. Gol di SuperMario al 38′. Mexes porta in vantaggio i suoi al 42′ con una ribattuta dopo un primo intervento di Pegolo. E’ FINITA: MILAN CHAMPIONS LEAGUE!

Pescara-Fiorentina 1-5 (16′, 24′  pt, 5′ st  Ljajic, 28′ Fernandez, 9′ st Jovetic, 31′ st Vittiglio )  - Sforzini al 2′ viene murato a pochissimi passi da Viviano. Al 12′ Jovetic su assist di Pasqual calcia troppo debolmente: parata di Perin. Al 16′ gol di Ljajic con un tocco ravvicinato su grande assist di Cuadrado dopo una bella iniziativa di Borja Valero. Bel tiro di Ljajic a giro al 20′ ma pallone centrale per Perin. Raddoppio viola con Ljajic che servito da Fernandez non sbaglia in diagonale. 3° gol della Fiorentina al 28′ con un gran destro da fuori di Fernandez. Jovetic firma il poker al 9′ del secondo tempo con un tocco ravvicinato. Tripletta per Ljajic al 14′ della ripresa con un diagonale preciso in contropiede. Al 28′ torna in campo Giuseppe Rossi! Il giocatore subentra a Cuadrado. Al 31′ Pescara in vantaggio con il baby Vittiglio dopo una respinta corta di Lupatelli

Inter-Udinese 2-5 (3′ pt Pinzi, 10′ pt Domizzi, 11′ pt Juan Jesus, 40′ pt Di Natale, 6′ st Gabriel Silva, 19′ st Rocchi, 21′ st Muriel) -Pinzi al  3′ porta in vantaggio l’Udinese: grande inserimento del centrocampista che batte Handanovic. Juan Jesus ci prova dalla distanza al 7′: pallone tra le braccia di Brkic. Al 10′ raddoppio dell’Udinese con Domizzi che da pochi passi non sbaglia tutto solo di testa. Inter in gol all’11 con Juan Jesus che con un tiro non irresistibile beffa un inguardabile Brkic. Al 20′ gran colpo di testa di Danilo e pallone alto. Di Natale ad un passo dal tris al 24′: a tu per tu l’attaccante non trova la porta. Al 28′ clamorosa occasione per Rocchi che da un metro calcia su Brkic. Gran gol di Di Natale con un chirurgico tiro dal limite al 40′ che da posizione defilata sbatte sul palo interno ed entra in rete. Una deviazione di Pereyra su una punizione di Guarin mette i brividi a Brkic: pallone fuori di poco. Gabriel Silva firma il poker con un cucchiaio su Handanovic al 6′ della ripresa dopo un contropiede perfetto. Palo clamoroso di Rocchi all’11′ con un tocco ravvicinato a tu per tu con Brkic. Al 19′ st Rocchi riapre il match con un tocco preciso su assist del neoentrato Palacio. Ancora Udinese in gol al 21′ con Muriel che approfitta di un incredibile errore di Handanovic e Nagatomo che non si capiscono e lasciano il pallone all’attaccante. E’ finita: UDINESE IN EUROPA LEAGUE!

Cagliari-Lazio 1-0 (30′ Dessena) – Al 20′ ci prova Konko che trova una deviazione decisiva di Nainggolan. Nella ripresa, al 4′ Erikson a colpo sicuro trova Biava a salvare sulla linea. Al 30′ del secondo tempo Dessena di testa porta in vantaggio i suoi

Roma-Napoli 2-1 (1′ Marquinho, 13′ st Destro, 38′ st Cavani) – Tegola per gli azzurri al 7′: Pandev infortunato lascia il posto ad El Kaddouri. Che occasione per Cavani al 13′: il Matador a tu per tu con Lobont calcia malamente fuori. Al  36′ Lamela prova ad incunearsi in area ma la difesa ospite chiude l’argentino. Al 46′ clamoroso palo di Destro dopo una respinta di Rosati. Nella ripresa gran gol di Marquinho al 1′ con un gran tiro di destro. Al 13′ raddoppio della Roma con Destro che approfitta anche di una papera di Rosati. Al 38′ Cavani riapre i giochi

Palermo-Parma 1-3 (37′ pt Gobbi, 41′ pt Valdes, 45′ Belfodil, 23′ st Miccoli ) - Al 2′ Mirante decisivo su Miccoli protagonista di una bella azione con palleggio e tiro. Al 10′gran palo di Hernandez e sulla ribattuta Mirante salva sulla linea su Formica. Al 37′ gran gol di Gobbi: un sinistro al volo da paura. Raddoppio Parma al 41′ con Valdes: doppio dribbling e pallone nel sette. Al’ 45′ terzo gol del Parma con Belfodil che su assist di Amauri beffa Benussi. Al 3′ della ripresa Miccoli su punizione colpisce la parte alta della traversa. Al 23′ della ripresa gol di Miccoli che firma una rete su calcio di punizione

Torino-Catania 2-2 (24′ pt Almiron, 7′ st Cerci, 16′ Bergessio, 38′ st Bianchi ) – Al 24′ Almiron porta in vantaggio i toscani: bel tiro di prima intenzione al centro su assist di Castro. Al 35′ annullato il pareggio a Cerci per fuorigioco. Al 7′ della ripresa Cerci pareggia dopo un assist perfetto di Brighi. Al 16′ raddoppio di Bergessio che con un bel destro non lascia scampo a Coppola. Al 38′ gol di Bianchi che anticipa Bellusci e porta in vantaggio i suoi

Atalanta-Chievo 2-2 (7’ pt Stendardo, 32’ st, 47’ st Thereau, 84’ st Giorgi)   – Allo stadio ‘Azzurri d’Italia’ il match è stato bello. I padroni di casa, che negli ultimi sei mesi hanno vinto solo due volte in casa, passano in vantaggio due volte con Stendardo (7′) e Giorgi (84′), ma i ragazzi di Corini, che hanno giocato meglio, avevano in campo un ispiratissimo Théréau, che ha realizzato una doppietta. Il francese chiude il campionato con 11 reti all’attivo.

Bologna-Genoa 0-0 - Bologna-Genoa, invece, è stato un incontro tutt’altro che spettacolare. Nel primo tempo Diamanti ha provato a segnare nel giorno del probabile addio, nella ripresa non è accaduto nulla.

Sampdoria-Juventus 3-2 (25′ Quagliarella, 31′ Eder , 12′ st De Silvestri, 30′ st Icardi, 45′ st Giaccherini) – La Sampdoria si conferma la bestia nera della Juventus. La squadra di Delio Rossi è riuscita a vincere contro i campioni d’Italia anche a ‘Marassi’. Nel primo tempo Quagliarella, autore del gol del vantaggio al 25’, ha dato vita ad uno splendido duello con il portiere brasiliano Da Costa. I blucerchiati, che hanno trovato il pari con un rigore generoso trasformato da Eder, nella ripresa hanno saputo soffrire quando la Juve in modo tambureggiante cercava il gol. Al 12’ De Silvestri con un colpo di testa ha segnato il secondo gol consecutivo in casa. Poi alla mezz’ora Eder, in modo quasi casuale, ha realizzato il decimo gol stagionale. La Juve chiude il campionato con 87 punti, la Sampdoria, che non vinceva dal 3 marzo, si porta al quattordicesimo posto.

Dopo la sconfitta della Juventus a Genova e i pareggi in Atalanta-Chievo e Bologna-Genoa, è tutto pronto per il programma serale della 38° e ultima giornata di Serie A. Le sfide tra Siena e Milan e Pescara e Fiorentina decreteranno quale squadra si giocherà l’approdo in Champions League nei preliminari della prossima estate. Inter-Udinese e Cagliari-Lazio definiranno invece chi tra friulani e capitolini approderà in Europa League. A completare il turno Roma-Napoli, Palermo-Parma e Torino-Catania.

 

Tratto da

Fanpage

Commenti

Potrebbero interessarti