balotelli espulso italia repubblica ceca
Brutta, bruttissima prestazione della Nazionale Italiana che strappa un pareggio, immeritato, a Praga contro la Repubblica Ceca. La squdra di mister Prandelli in novanta minuti non è riuscita a costruire neanche una sola occasione da gol, mentre la squadra ceca ha creato molte occasione trovando però sulla sua strada un grande Buffon e un palo.

I toni della partita sono stati sempre bassi e l'Italia imbottigliata a centrocampo e' sembrata spenta e senza idee.
Prandelli ha schierato un 4 4 2 particolare perche' in uno schema che prevede quattro giocatori bravi sugli esterni fra difesa e centrocampo, il mister ne schiera solo uno, Abate, gli altri, Barzagli, Bonucci, Chiellini De Rossi, Marchisio, Pirlo e Montolivo sono tutti giocatori che amano giocare e giocano centralmente e queste scelte hanno fatto si che il gioco stagnasse a meta' campo, con tutti i centrocampisti Italiani stretti in pochi metri e senza nessuno sbocco sulle fasce, tranne le poche incursioni di De Rossi, Pirlo e Montolivo che pero' sulla fascia rendono poco.
Oltre alla scelte tattiche di Prandelli i giocatori in campo hanno offerto una prestazione di basso livello, senza mai giocare con la grinta giusta, senza mai un iniziativa personale, senza mai correre piu' del dovuto,senza mai un passaggio illuminante.
Gli unici giocatori ad offrire una prestazione all'altezza sono stati gli insuperabili Barzagli e Buffon che insieme hanno fatto si che gli azzurri strappassero questo importante pareggio in ottica qualificazione Mondiali, infatti il punto fa si che l'Italia abbia ancora saldamente in mano il primo posto del girone e con le prossime tre partite su quattro in casa la qualificazione non e' messa in discussione.
Nel finale di partita espulso Balotelli per doppia ammonizione, il giocatore non la prende bene e all'entrata degli spogliatoi, appenna imboccato il sottopassaggio tira pugni e calci alle protezioni in plexiglass.
In tutta onestà entrambe le ammonizioni sono sembrate troppo severe.