intimidazione fascista
Oggi la serranda del laboratorio politico Ucronia è stata ritrovata imbrattata da una svastica e da un'espressione offensiva: l'ennesimo atto di vandalismo che rimarca una situazione emergenziale, quale la massiccia presenza di simboli e scritte di stampo nazifascista che vanno a costituire una cassa di risonanza di un agire politico diffuso all'interno della città. 

Riteniamo inaccettabile che questi fenomeni non vengano in alcun modo ostacolati e non siano oggetto di discussione, tanto all'interno dell'amministrazione comunale che non ha finora mai preso delle nette posizioni di contrasto nei confronti di questa situazione, quanto a livello di discussione pubblica, fatto che non fa altro che favorire la diffusione di queste becere ideologie violente, razziste e sessiste, per altro già condannate dalla Storia. 

È inaccettabile soprattutto la presenza di numerose scritte nazifasciste anche nei pressi dei luoghi della formazione, i quali devono riacquistare la propria essenza antifascista e di rifiuto di queste ideologie che devono essere completamente allontanate dai processi formativi.
Facciamo dell'antifascismo una pratica diffusa e quotidiana, riprendiamo dei percorsi di sensibilizzazione sulla tematica. Nessuno spazio per i fascisti nelle nostre città!
#nessunospazio

Commenti

Potrebbero interessarti