UniFg open day Img
Mobilità, job placement, e-learning. 
Importante prova per Orientamento e Relazioni internazionali, relazioni e cooperazioni con 8 Paesi stranieri: Cina, Ucraina, Serbia, Georgia, Armenia, Corea del Sud, Taiwan e Vietnam. La presentazione stamattina nel corso di una conferenza stampa, il Rettore prof. Maurizio Ricci: «Queste affermazioni confermano la dimensione internazionale dell’Università di Foggia. Un particolare ringraziamento all’assessorato regionale alla Formazione e Lavoro»

.
Importanti successi per Orientamento, Alta Formazione e Relazioni Internazionali dell’Università di Foggia, che, per progetti e ambiti differenti, si è aggiudicata 4 progetti per un finanziamento complessivo di 1 milione di euro. Ma al di là dell’importo e delle capacità progettuali dell’Ateneo, ribadite se ancora ve ne fosse stato bisogno attraverso queste affermazioni, il particolare che appare più evidente riguarda le 18 Università straniere con cui l’Università di Foggia entrerà in relazione attivando importanti fasi di cooperazione. Con alcune di queste Università c’erano già stati progetti comuni approvati in precedenza, con altre invece si tratta di esperienze completamente nuove e molto significative, localizzate in 8 Paesi stranieri come Cina, Ucraina, Serbia, Georgia, Armenia, Corea del Sud, Taiwan e Vietnam.
Le caratteristiche dei progetti e le loro finalità sono state illustrate questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, convocata proprio per descrivere i margini e le prospettive di questi 4 progetti a cui sono stati attributi nomi abbastanza singolari: MOBIS (MOBilita’ Incoming per Studio), MUSA (Mobilità Universitaria, Sport e Alimentazione), Job Placement UniFg e infine University of Foggia Tutoring – UniTutor. «Si tratta di quattro esperienze molto differenti tra loro – ha commentato il Rettore dell’Università di Foggia, prof. Maurizio Ricci – sebbene possiedano caratteristiche molto affini e sembrino collegate dal comune denominatore dell’esportazione del nostro sapere e delle nostre esperienze. L’apertura delle frontiere della nostra internazionalizzazione, che negli ultimi mesi ha conosciuto una espansione davvero degna di nota, sta facendo in modo che queste opportunità si ripetano sempre più frequentemente e con esiti davvero sempre più incoraggianti. Faccio le mie personali congratulazioni ai Settori, alle Aree di competenza direttamente coinvolte e ai docenti che cureranno tutte le fasi dei vari progetti, ricordando innanzi tutto a me stesso e in secondo luogo anche ai media che vi sono molti altri progetti, altrettanto importanti, che l’Università di Foggia si aggiudica ormai sistematicamente, confermando il suo trend più che positivo sotto molti aspetti». Il Rettore, inoltre, ha espresso i propri personali ringraziamenti, unitamente a quelli della Comunità accademica, al prof. Domenico La Forgia (Direttore generale del Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia) e all'Assessore regionale alla Formazione e Lavoro dott. Sebastiano Leo. «Al loro impegno e alla loro dedizione si deve la realizzazione dei bandi, che poi hanno finanziato i nostri progetti».

> MOBIS (MOBilita’ Incoming per Studio)
Durata: 2 anni.
Termine progetto: Ottobre 2018.
Importo finanziato: € 249.737.30.
Ente finanziatore: Regione Puglia, utilizzando Fondo Sociale Europeo.
A chi è destinato: 25 Studenti stranieri incoming che, attraverso bandi internazionali, saranno selezionati da 18 Università localizzate in 8 Paesi: Cina, Ucraina, Serbia, Georgia, Armenia, Corea del Sud, Taiwan, Vietnam.
Proposto da: Settore Relazioni Internazionali dell’Università di Foggia (referente prof.ssa Chiara Porro, delegata del Rettore alla Mobilità internazionale studentesca).
Docenti coinvolti: Nel progetto sono coinvolti, oltre al Settore Relazioni Internazionali, tutti i Dipartimenti UniFg.
Caratteristiche: Il progetto MOBIS è finalizzato alla promozione, all’organizzazione e alla gestione della mobilità degli studenti di Università straniere, comunitarie e no, verso l’Università di Foggia. Studenti, Docenti e Territorio possono, e devono, quindi, trarre vantaggi dall’implementazione di una opportunità volta a favorire l’interscambio di esperienze didattiche, scientifiche, formative ma anche di tradizioni e culture diverse. I legami che possono svilupparsi grazie al progetto, oltre ad accrescere reciprocamente la conoscenza, contribuiscono a sviluppare sentimenti di amicizia e fratellanza tra i popoli, quindi a connettere persone e sistemi diversi e a sviluppare reti.

> MUSA (Mobilità Universitaria, Sport e Alimentazione)
Durata: 2 anni.
Termine progetto: Ottobre 2018.
Importo finanziato: € 249.737.30.
Ente finanziatore: Regione Puglia, utilizzando Fondo Sociale Europeo.
A chi è destinato: 25 Studenti stranieri incoming, selezionati da 15 Università localizzate in 7 Paesi: Cina, Ucraina, Serbia, Georgia, Armenia, Corea del Sud.
Proposta da: Settore Relazioni Internazionali dell’Università di Foggia (referente prof.ssa Chiara Porro, delegata del Rettore alla Mobilità internazionale studentesca).
Docenti coinvolti: Nel progetto sono coinvolti, oltre al Settore Relazioni Internazionali, i Dipartimenti di Scienze mediche e chirurgiche e Medicina clinica e sperimentale con i corsi di laurea in Dietistica e Scienze delle attività motorie e sportive , nonché il Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente con il corso di Laurea in Scienze degli alimenti e nutrizione umana.
Caratteristiche: Il progetto MUSA ha lo scopo di implementare la mobilità studentesca in entrata, favorendo l’interscambio di conoscenze scientifiche, didattiche e formative. Questa proposta progettuale nasce dall’esigenza di formare figure professionali che, utilizzando il capitale culturale dell’Università di Foggia, possano essere ambasciatori di stili di vita (sana e corretta) e della cultura pugliese nel mondo. Sport e modelli alimentari corretti fanno parte degli elementi chiave dell’attività di ricerca e di didattica dell’Università di Foggia e quindi rappresentano elementi attrattivi per gli studenti provenienti da altri Paesi.
Obiettivi di MUSA e MOBIS: Favorire l’iscrizione di studenti stranieri presso corsi di laurea e dottorati dell’Università di Foggia, anche al fine di contribuire al raggiungimento dei parametri di valutazione ministeriale previsti per l’erogazione del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO). Favorire lo scambio interculturale, scientifico e didattico. Creare/potenziare una rete di contatti permanenti tra le Università gemellate e tra gli stessi studenti anche al fine di sviluppare future opportunità di lavoro.

> Job Placement UniFg
Durata: 2 anni.
Termine progetto: Dicembre 2018.
Importo finanziato: € 250.000,00.
Ente finanziatore: Regione Puglia / Formazione Professionale: “Avviso n. 9/2016 per la presentazione di candidature per la realizzazione di azioni di potenziamento dei servizi di orientamento erogati da Università pugliesi”.
A chi è destinato: Studenti laureandi delle Lauree Magistrali dell’Università di Foggia.
Proposto da: Area Orientamento (referente prof.ssa Lucia Maddalena, delegata del Rettore all’Orientamento, Tutorato e Job Placement).
Docenti coinvolti: Proff.sse Lucia Maddalena, Isabella Loiodice, Madia D’Onghia, Daniela Dato, Barbara De Serio, Anna Grazia Lopez.
Caratteristiche: La proposta si pone in linea con le recenti indicazioni europee in materia di istruzione e formazione, che sottolineano la necessità di favorire processi di occupabilità e di adottare misure volte a ridurre la distanza tra formazione e lavoro. Obiettivi: consolidare i servizi di orientamento e placement dell’Ateneo; favorire una migliore conoscenza del sé, delle proprie competenze e del contesto socio-economico di riferimento e sviluppare un progetto professionale. Accrescere competenze tecnico-professionali e trasversali dei destinatari; attivare concreta esperienza professionale e accrescere la propria rete di contatti; trasferire abilità e strumenti per la ricerca del lavoro.
Obiettivi di Job Placement UniFg: Percorsi di consulenza orientativa di gruppo per l’inserimento nel mercato del lavoro. Organizzazione di Career Fair/job day o recruiting day. Attivazione tirocini.
Note: Il titolo di studio non sembra più configurarsi come indicatore sicuro del possesso dei requisiti necessari per trovare o mantenere un lavoro, a ciò si aggiunge la crisi che ha accentuato il processo di downgrading delle occupazioni e delle qualifiche. Nel nostro Paese, secondo AlmaLaurea, ogni anno si laureano circa 250.000 universitari, dopo tre anni solo il 73% lavora, il 17% cerca ancora un’occupazione e il 10% non la cerca neppure. Sistemi di orientamento di qualità possono aiutare i giovani ad acquisire competenze trasversali e a integrarsi nel modo del lavoro.

> University of Foggia Tutoring – UniTutor
Durata: 24 mesi.
Termine del progetto: Ottobre 2018.
Importo finanziato: € 250.000,00.
Ente finanziatore: Regione Puglia.
A chi è destinato il progetto: Tutti gli studenti iscritti presso l’Università di Foggia.
Proposto da: Area Alta Formazione – Dipartimento di Studi Umanistici
Quali docenti vi hanno preso parte: Prof.sse Anna Dipace (resp. scientifico) Isabella Loiodice; Daniela Dato.
Contatto per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0881.587641-2.
In cosa consiste: Il progetto prevede la realizzazione di almeno un corso di studio in modalità blended (70% della didattica fruibile anche in modalità online) per ogni singolo dipartimento e la disponibilità di contenuti e risorse digitali per sostenere gli studenti di tutti i CdS relativamente agli esami scoglio. Le discipline da potenziare saranno individuate attraverso un'analisi dei dati raccolti attraverso i questionari della qualità della didattica e comunque su indicazione delle commissioni didattiche paritetiche dipartimentali. Un ulteriore valore aggiunto del progetto di orientamento in itinere è rappresentato dalla possibilità di attivare bilanci di competenze in modalità blended.
Note: Attraverso questo progetto sarà possibile utilizzare le ICT non solo come supporto alle attività organizzative (condivisione materiali, somministrazione schede e griglie del dossier di bilancio, condivisione calendario delle attività ecc.) connesse alla realizzazione dei percorsi di bilancio ma anche realizzare vere e proprie consulenze on line utilizzando software di digital classroom, come Blackboard Collaborate, che già l'Università di Foggia utilizza per webconference e webinar. Questo sistema di iniziative di orientamento in itinere mira a moltiplicare le modalità di ingaggio di tutti gli studenti iscritti all’università di Foggia.
Il progetto intende: Promuovere azioni di orientamento in itinere attraverso la progettazione e realizzazione di un ambiente di apprendimento dedicato in cui una serie di tutor potranno offrire supporto tecnico, metodologico e disciplinare a tutti gli studenti sia frequentanti che non frequentanti; Offrire il supporto costante di un orientamento on line che si avvale di tutor esperti di bilancio delle competenze al fine di sostenere negli studenti nella progettazione in itinere del proprio futuro lavorativo; Attivare strategie di socializzazione e condivisione attraverso spazi di comunicazione sincrona e asincrona e attraverso il sistema di ricevimento on line; Offrire un ambiente in cui le attività in presenza e quelle online sono perfettamente integrate; Modernizzare gli ambienti di studio e ricerca, rinnovare le metodologie didattiche, in linea con quanto previsto dall'art. 2 del dm 635 del 2016 .


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info