Gianroberto Casaleggio

Gianroberto Casaleggio

Martedì mattina è morto a Milano Gianroberto Casaleggio, 61 anni, leader e fondatore, assieme a Beppe Grillo, del Movimento 5 Stelle. Il decesso è avvenuto intorno alle 7.00. A provocare la morte di Gianroberto Casaleggio, che già in passato aveva manifestato problemi di salute, sarebbe stato un ictus.

Pochi giorni fa era stato ricoverato, sotto falso nome per motivi di riservatezza, all'istituto Scientifico Auxologico di Milano, che si trova non distante da casa sua.

Il funerale sarà celebrato giovedì 14 aprile alle ore 11.00, presso la chiesa Santa Maria delle Grazie di Milano.

Già da domani sarà allestita la camera ardente in Via Mosè Bianchi, presso l'istituto Auxologico.

Gianroberto Casaleggio era nato a Milano il 14 agosto del 1954. Iniziò la sua carriera presso l'Olivetti di Ivrea come programmatore. Successivamente fu nominato Amministratore Delegato della Webegg, una società di consulenza informatica.

Nel 2004, ha fondato la “Casaleggio Associati”, un'impresa che si occupa di consulenza informatica ed editoriale.

Considerato la mente del M5S, Gianroberto Casaleggio si è sempre tenuto in disparte, schivo e refrattario ad apparire.

Sempre in questo periodo, era stato operato a causa di un edema al cervello, ma, nonostante tutte le difficoltà, ha voluto fino all'ultimo portare avanti il suo impegno politico.

Nel blog di Beppe Grillo, che Gianroberto Casaleggio ha curato dal 2005 assieme al figlio Davide, si legge: "Questa mattina è mancato Gianroberto Casaleggio, il cofondatore del Movimento 5 Stelle. Ci stringiamo tutti attorno alla famiglia. Gianroberto ha lottato fino all'ultimo".

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info