Cronaca di Milano

Milano, 13 aprile - Claudio Giardiello, l'imprenditore di 57 anni che giovedì scorso è entrato armato nel Tribunale  di Milano e ha sparato a tre persone provocandone la morte, oggi è stato interrogato.     

L'interrogatorio si è svolto presso il carcere di via Sanquirico a Monza, dove Giardiello è detenuto, ed è stato condotto dal Gip del Tribinale di Monza Patrizia Gallucci e dal Pubblico Ministero Franca Macchia.

Milano, 30 marzo - Pochi giorni fa si è verificato l'ennesimo caso di maltrattamenti in famiglia, che vede come vittima una ragazzina di appena tredici anni.  

La mattina del 27 marzo  la bimba, dopo essere stata violentemente picchiata dal fratello maggiore, si è recata dalla dottoressa che ha lo studio nello stesso palazzo per chiedere aiuto. 

La dottoressa si è subito accorta che la bambina presentava lividi e contusioni su tutto il corpo; la ragazzina, infatti, quel giorno era stata ferocemente bastonata dal fratello con una doga di un letto perché, questa sarebbe stata la motivazione, non voleva andare a scuola

polizia -  foto repertorio Poco dopo si è scoperto che la minore subiva da tempo maltrattamenti in famiglia, e che quello non era di certo il primo episodio. 

Secondo quanto è emerso, la madre ha assistito alla scena accondiscendendo; anzi, molto spesso era lei a minacciare e a maltrattare la piccola. Come hanno riferito anche i vicini, la donna spesso istigava il figlio maggiore ad esercitare violenza sulla ragazzina. 

Venerdì la dottoressa ha chiamato le forze dell'ordine, che hanno arrestato la madre e il fratello e denunciato il padre per maltrattamenti familiari.

La ragazzina abitava con la famiglia nella case popolari ubicate in un quartiere situato vicino a Piazzale Selinunte; il padre ha 58 anni ed è nato in India, mentre la madre ha 55 anni ed è originaria delle Mauritius. Il fratello maggiore, quello che ha esercitato la violenza, ha 26 anni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info