TarantoReport Cronaca di Taranto

Melucci: “ La resistenza qui si organizza non solo per strada ma anche girando il mondo e portando nuovo lavoro e nuovo sviluppo” Il lavoro a Taranto deve tornare un valore. Nessuno si dovrà più sentire solo, né il malato in corsia, né l’operaio sull’altoforno. E se parliamo di lavoro, di diritti, di civiltà e cultura non potevamo non partire da qui, dal luogo evocato da tutti come simbolo del cambiamento.

Lavoro e periferie, i primi due punti del programma Lunedì 1 Maggio ore 10.30 – Piazza Duomo Città Vecchia. La campagna elettorale, per me, non è un realty ma il momento in cui la realtà, anche quella più fragile, deve incontrare risposte possibili, programmi di concretezza. Per questo vogliamo ripartire da due grandi fragilità: il lavoro e le periferie.

Azzaro (PD): “si sottragga il bisogno di 120 famiglie alla strumentalizzazione politica elettorale” 120 famiglie siano sottratte immediatamente al gioco della strumentalizzazione politica e dei veti incrociati. Faccio appello a tutto il Consiglio comunale di Taranto che dopodomani sarà chiamato al voto per la modifica dello statuto della società partecipata Infrataras affinchè si possa dare immediata risposta ai bisogni delle famiglie degli ex Isola verde.

A Statte ci sono novità per la raccolta differenziata dei rifiuti.. Domani finestre chiuse per il programma di disinfestazione e derattizzazione di tutti i quartieri. La lotta allo spreco e al conferimento in discarica la facciamo con i principi della differenziata che a Statte è ormai diventata una consuetudine – dice il Sindaco Franco Andrioli – ma abbiamo però bisogno di incrementare le percentuali di raccolta e per questo stiamo ponendo ancora più attenzione su tutte le pratiche utili al fine di rendere la gestione del rifiuto più efficiente.

Melucci il mio candidato ma occorre all’allargare la coalizione” Ho atteso che la fase di confronto all’interno dei circoli relativamente alle mozioni congressuali si concludesse e ora dopo un periodo di allontanamento dalla città a causa di motivi di natura familiare rompo il mio silenzio per tornare sul tema delle amministrative cittadine con un messaggio forte e chiaro che spero possa arrivare sino alle sensibilità politiche che in questo periodo ho sentito disorientate.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info