TarantoReport Cronaca di Taranto

Riconosciuto il risarcimento all’ANMIL Deandri: “Sentenza storica. Un risarcimento per perpetuare il ricordo di quelle vittime e fare prevenzione” Nella triste vicenda di Antonio Mingolla, l’operaio dell’appalto ILVA che perse la vita nell’aprile del 2006 mentre operava nel collettore principale di distribuzione del gas AFO nella batteria della centrale termoelettrica CET 1 dell’ILVA, si apre un barlume di giustizia.

Sentenza giusta che restituisce giustizia a commercianti e dirigenti comunali Il proscioglimento pieno dei commerciati e dei dirigenti comunali coinvolti nel processo sui dehors in città fa finalmente luce su una pagina nera della storia amministrativa di Taranto e restituisce piena legittimità e giustizia a tutti quegli operatori commerciali che negli anni si erano preoccupati di creare degli spazi all’aperto per l’accoglienza di clienti e turisti.

“Le siamo vicini ma il settore torni ad alzare la testa” Si è cominciato con le liste di proscrizione, con i giornalisti non accreditati perché sgraditi al potente di turno, con l’allontanamento scomodo e l’isolamento verso chi non si adeguava alla politica della velina prestampata e si finisce ora con il registrare il vile attacco personale ad una giovane professionista del settore rea di essere incappata lungo la strada di un megalomane che provava a farsi un po’ di pubblicità parlando di temi delicati come quello del racket e dell’usura.

La CGIL lancia la campagna “Taranto città libera dall’amianto” e sollecita l’intervento dell’amministrazione comunale. Non puoi risolvere un problema con lo stesso tipo di approccio che negli anni ha contribuito a crearlo e a Taranto c’è il rischio concreto che con lo stesso metodo attendista di questi ultimi anni in realtà non si risolvano neanche i problemi risolvibili.

Interventi approvati anche sul fronte dell’arredo urbano e dell’attività anti-incendio Il Comune di Statte nella seduta consigliare di ieri deliberato all'unanimità dei consiglieri l'affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali, tributarie e patrimoniali a partire dal 1 luglio, all'Agenzia Nazionale delle Entrate.

Riqualificazione urbana: Statte, Crispiano e Montemesola candidano progetti alla Regione per 4 milioni e mezzo di euro
Scadrà il prossimo 22 luglio il Bando della Regione sui progetti di riqualificazione urbana dei Comuni della Puglia. Si tratta di una occasione che i Comuni di Statte, Crispiano e Montemesola hanno deciso di non farsi sfuggire candidando in forma di Associazione di Comuni progetti per un importo complessivo di 4 milioni e mezzo di euro.

Il Sindaco e l’Assessore all’ambiente: “Finalmente giustizia”. E’ una giornata importante per noi. La giornata in cui finalmente il lungo lavoro amministrativo profuso negli ultimi dieci anni dal Comune di Statte, restituisce i frutti della serenità e della sicurezza a tutte le famiglie della contrada Sabatini Vocchiaro che per oltre vent’anni hanno convissuto accanto alla bomba ecologica del deposito Cemerad.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info