stratUPL’italia è sempre più un Paese a misura di start up: a dirlo è il rapporto di Unioncamera, secondo il quale le startup innovative nel “Belpaese” avrebbero raggiunto quota 4.510. Un vero e proprio boom: i giovani italiani aprono in media circa 300 imprese al giorno. Numeri considerevoli, basti pensare che le imprese giovanili nel secondo trimestre dell’anno hanno registrato un aumento di ventimila unità e fra aprile e giugno.

La crisi finanziaria che affligge sempre più pesantemente la società cosiddetta occidentale, testimonia l’inconfutabile inadeguatezza del sistema economico e finanziario che la regola. Non si tratta pertanto di un accadimento congiunturale: si tratta invece dell’ineluttabile epilogo di un processo dimostratosi capace di condizionare radicalmente le dinamiche della finanza e di modificare, se non di sovvertire, conseguentemente, le stesse radici della ingannevole cultura occidentale.

"L'Eurozona non è in deflazione"

Da Francoforte il presidente della Bce, Mario Draghi, ha detto: "La ripresa nell'eurozona sta facendo graduali passi avanti, anche se lentamente ed in modo disomogeneo". Quindi bisogna "proseguire con le riforme per arrivare ad una crescita sostenibile".
E ha precisato: "Con un tasso medio d'inflazione allo 0,8% l'eurozona non è in deflazione"però, di sicuro, quello che stiamo vivendo è "un periodo prolungato di bassa inflazione", e se dura per troppo tempo, potremmo entrare in una zona a rischio perchè ciò: "implica che ci sia solo un piccolo margine di sicurezza lontano da zero e rende più difficili gli sforzi per aggiustamenti strutturali».

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info