03252017Sab
Last updateSab, 25 Mar 2017 7pm

Il condono dei punti gioco: Pier Paolo Baretta contro l'Assessore Garavaglia


gioco minL'Assessore all'Economia della Regione Lombardia, Massimo Garavaglia asserisce, con forza, che "ci sono forti problemi di carattere politico, dato che non piace la proposta del Governo del 'condono' per quanto riguarda i punti giochi". Si sapeva, in ogni caso, che la Regione Lombardia sarebbe stata la prima in testa a tutte le altre che avrebbe messo il bastone tra le ruote alla proposta del Sottosegretario Baretta che, a quanto appare, sta cercando in tutti i modi di trovare un confronto prodromo di una soluzione sostenibile.


Non avrà vita facile Baretta perchè sembra che qualsiasi proposta il Governo faccia in materia di gioco e 
migliori casino online con bonus, gli Enti Locali e le Regioni non sembrano intenzionate a fare un benchè minimo passo indietro su quanto ottenuto negli ultimi anni, su quanto regolamentato sui rispettivi territori e sembra, anche, che vogliano fare pagare all'Esecutivo la sua latitanza e la sua assenza per fronteggiare, sino ad ora, il fenomeno del gioco d'azzardo che si è impossessato dei territori e dei suoi cittadini.

Quindi, quando Garavaglia asserisce e parla di condono, onestamente, non si comprende molto a cosa si possa riferire se non ad una argomentazione per differire ulteriormente un incontro decisorio e per prendere ancora ulteriore tempo per valutare la proposta di Baretta e dell'Esecutivo con quanto in essa contenuto e che alle Regioni non piace particolarmente. Continua Garavaglia nella sua dissertazione quando dice che per definizione se si va in deroga ad una norma si fa un condono e che questo condono trova la Regione Lombardia nettamente contraria e questo parere è, per il momento definitivo. Contrarietà che era stata ventilata, in questi giorni, anche dal Presidente della Regione, Roberto Maroni.

Ovviamente, Garavaglia vuole capire anche quale sarà la posizione delle varie Regioni in generale anche perchè trova anche qualche aspetto positivo nella proposta del Governo, quando affida alle polizie locali parte del controllo sul settore del gioco e sul settore dei casino italiani online autorizzati, posto che alle Regioni quest'anno sono stati tagliati oltre 2,8 miliardi di euro. Le affermazioni di Garavaglia non potevano naturalmente lasciare tranquillo Pier Paolo Baretta che non capisce questa presa di posizione e, sopratutto, non comprende di che condono si parli. Baretta sottolinea la buona volontà dello Stato di ridurre di almeno il 30% le Awp, una drastica riduzione delle macchinette nei bar e nei tabaccai e l'inasprimento dei controlli da parte degli Enti attraverso le rispettive polizie locali.

Nella proposta per le Regioni e gli Enti Locali tutto questo è stato ben dettagliato e sottoposto con l'intenzione di avere un dialogo e di ricevere approfondimenti relativi alla certificazione delle sale ed alla gestione degli orari. Insomma, il Governo è assolutamente pronto ed aperto al confronto che è l'unica cosa possibile per poter addivenire ad una soluzione che copra le esigenze di tutti: ma se, per partito preso, si pongono in essere delle manovre di disturbo su ogni minimo discorso, difficilmente la soluzione potrà essere trovata. Il sottosegretario Baretta si aspetta, indubbiamente, che nei prossimi incontri che si dovranno concretizzare in tempi brevissimi, si entri proprio nel merito delle proposte del Governo ed in quello degli Enti Locali: solo così si potrà arrivare finalmente ad un accordo non facendo sterile polemica


poesie report on line