La iattura dello spread

Sempre più spesso riecheggia la parola “spread”. Pur tuttavia, molte persone non sanno ancora cosa essa intenda.

Celebrano la Repubblica, ma ne disattendono la Costituzione

Costituzione della Repubblica Italiana, Articolo 1 L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che...

L'idea di Nazione

La connotazione di una Nazione, è quella di essere costituita da individui accomunati dall’intento di costruire insieme qualcosa in una prospettiva...

Quando si vuole stare con un piede dentro due scarpe

“I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l’imparzialità...

Le stelle che si spengono

Quando si costituirono, i pentastellati vantavano di non essere né di centro, né di sinistra. Sembravano amorfi. Perciò hanno poi fatto incetta dei...

Cronaca

Addio a Tanino Ferrola alias Renato Forlani

Il 5 luglio 2019 alle ore 11,15 è morto Renato Forlani, storico pioniere della radio e televisione privata di Foggia.
Leggi Tutto...

Politica

Oltre la politica

Periodicamente, gli italiani vengono chiamati a esprimere il loro voto. L'ultima volta, lo hanno fatto alcuni giorni fa. Così le maggioranze politiche mutano nel corso degli anni. Nel frattempo, la gente seguita a sperare: spera che la situazione socioeconomica nazionale cambi in meglio.
Leggi Tutto...

Economia

Cercare tra gli appartamenti in affitto a Verona

Oggi la gran parte di coloro che stanno cercando una casa in affitto, lo fa online. Questo metodo permette di trovare gli appartamenti in affitto a Verona molto più rapidamente di un tempo, senza neppure uscire di casa. I vantaggi della ricerca online sono dovuti in gran parte a siti dedicati a questo tipo di offerta, che consentono di filtrare i risultati della ricerca secondo i parametri che più interessano.
Leggi Tutto...

Sport

Tutti in fila per il titolo di bomber della Serie: Ronaldo vs Quagliarella, Piatek l’outsider

Mancano meno di tre settimane all’inizio del campionato di Serie A, il calciomercato sta entrando nel vivo e anche nell’ottica del titolo di capocannoniere qualcosa di importante sta avvenendo.
Leggi Tutto...

Cultura

Alte Marche Altra Musica Festival

Alte Marche Altra Musica Festival - Seconda edizione Dal 4 al 14 agosto 2019 dieci giorni di musica dal Mondo nelle terre dell'Appennino Pesarese Anconetano
Leggi Tutto...

Scienze e Tecnologie

Sono davvero tutti casino online sicuri quelli proposti dal web, scopriamo come saperlo.

Giocare su casino online sicuri oggi è un tema molto ricorrente visto che sono sempre di più le persone che si avvicinano a questo mondo e l'aspetto delle sicurezza è un tema molto caro in questo ambiente soprattutto quando si parla si online.
Leggi Tutto...

Sono 6200 i minori palestinesi rapiti e imprigionati dalle forze di occupazione israeliane dal 2000 (seconda Intifada) a oggi. 337 sono ancora in carcere. Lo ha rivelato un rapporto del ministero

per gli Affari dei Prigionieri del governo di Ramallah, presentato durante l'incontro dei delegati del Consiglio permanente della Lega Araba, avvenuto sabato 14 novembre. Il ministro Issa Qaraqe ha spiegato ai partecipanti che le autorità di occupazione israeliane "privano i minori detenuti dei diritti basilari garantiti dalle convenzioni internazionali: diritto a conoscere le motivazione dell'arresto, diritto alla difesa, il diritto delle famiglia di essere informate sull'arresto e sul luogo di prigionia del congiunto minorenne, il diritto a comparire di fronte a un giudice, il diritto a contestare l'imputazione e a fare appello contro di essa, il diritto a comunicare con il mondo esterno, il dirito a un trattamento umano che preservi la dignità del minore". Il rapporto denuncia le "violazioni dei diritti dei bambini" (secondo al Convenzione per i Diritti del Fanciullo, e secondo la definizione utilizzata dalle Nazioni Unite, "bambino" è il minore fino al compimento del 18° anno di età, ndr) nelle carceri israeliane. Essi vengono infatti trattati come "potenziali sovversivi", come pericolosi criminali, e sottoposti a torture e trattamenti disumani - tra cui, percosse, deprivazione del sonno, fame, abusi sessuali, deprivazione delle visite dei familiari, e altro ancora. Inoltre, le forze di occupazione applicano metodi psicologici e fisici brutali, atti a estorcere confessioni.