Anche se la situazione pare ora tranquilla, duemila agenti in assetto anti-sommossa permangono in stato di allerta nella capitale carioca, dopo i violenti scontri a fuoco tra narcotrafficanti che ieri mattina hanno causato dodici morti nella favela Morro dos Macacos, tra i quartieri di Vila Isabel e Sampaio