Dopo la denucia del governo italiano al "Times", il quotidiano inglese riconferma che gli italiano pagarono i talebani per non subire attentati, aggiungendo che l' accordo fu raggiunto non solo nell'area di Sarobi, ma anche a Herat. Secondo un comandante talebano, Mohammed Ishmayel, l'accordo siglato lo scorso anno tra i servizi segreti italiani e la guerriglia locale prevedeva che "nessuno delle due parti avrebbe attaccato l'altra. Questo e' il motivo per cui fummo informati all'epoca che non avremmo dovuto attaccare le truppe Nato".

Commenti

Potrebbero interessarti