Ancora poca chiarezza intorno al vaccino contro il virus A-H1N1. Molti medici lo sconsigliano e non hanno intenzione di vaccinarsi. I soggetti perfettamente sani

non pensano minimamente di sottoporsi alla somministrazione che tra l’altro resta per tutti facoltativa. In tutto questo, sono i pazienti a rischio che pagano le conseguenze di tale confusione. Ad aggiungersi al caos di pareri contrastanti il Codacons, Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, che presenterà una diffida al Ministero della Salute e all’Aifa. Il motivo è da ricercarsi nelle componenti del vaccino stesso, come si legge in una nota battuta dall’Ansa: A destare preoccupazioni è l’uso dell’adiuvante MF 59 a base di squalene. Nel programma di la7 ‘Exit’ il Codacons chiederà al Ministero come abbia fatto l’azienda farmaceutica ad avere il tempo di testarlo e se l’impiego di immuno-adiuvanti (alluminio e squalene) risponda alla richiesta di una vaccinazione così estesa.

 

 

Commenti

Potrebbero interessarti