Gli scienziati della Nasa hanno trovato dell’acqua sulla Luna, nello specifico sulla nuvola di detriti che essi stessi hanno originato lanciando sul satellite un razzo Centaur

che aveva il compito di sollevare polvere nel cratere Cabeus. Avendola rintracciata sulla superificie lunare già in precedenza, con la sonda “LCross” gli scienziati della Nasa speravano di trovarne una quantità maggiore nella zona dei crateri, sul lato più nascosto. Se quest’acqua dovesse effettivamente risalire a milioni di anni fa, potrebbe fornire informazioni importanti sulla formazione del sistema solare e potrebbe essere usata come sostegno per gli astronauti o addirittura trasformata in carburante per le missioni spaziali. Grazie ad uno spettrografo i ricercatori hanno analizzato la luce proveniente dalla nuvola di detriti e poi cercheranno di scoprire quali elementi si celino in qualsiasi materiale a seconda degli effetti sulla lunghezza d’onda della luce.

 

 

Blogscienze.com

 

 

 

 

Commenti

Potrebbero interessarti