Quattro tonnellate di hashish, per un valore stimato attorno ai 28 milioni di dollari, è stato sequestrato a circa 170 miglia sud-ovest di Salalah, Oman. La Quinta Flotta della Marina statunitense in Bahrain, ha riferito che l'incrociatore Anzio, a capo di una multinazionale anti-pirata della task force della regione, ha fermato l' imbarcazione che viaggiava a velocità elevata, dopo una breve inseguimento nel golfo di Aden. Le acque della zona sono utilizzate da navi dirette verso il Canale di Suez e sono infestate da pirati somali e contrabbandieri. Le forze Usa hanno chiamato il tratto di Oceano Indiano "Hash Highway". Il carico è stato gettato in mare e distrutto. Questo è il primo sequestro di sostanze stupefacenti che l'Anzio ha condotto. La Marina ha detto che il sequestro è stato effettuato il 15 ottobre. Si pensa che la droga avrebbe potuto finanziare i ribelli in Afghanistan.