02202017Lun
Last updateGio, 16 Feb 2017 12pm

Pillole Giuridiche

A cura della dott.ssa Rosa Aimoni

Pillole Giuridiche è una rubrica dedicata a tutti coloro che vogliono essere informati sulle novità normative.
Non saranno riportate disquisizioni dottrinali o giuridiche, ma in maniera semplice ed essenziale saranno spiegate le norme di interesse generale e le sentenze.

Vuole imporre per contratto alla moglie il “famolo strano” , ma il giudice gli da torto!

famolo strano
Una vicenda “boccaccesca” in salsa pugliese dall’originale epilogo, sancito da una sentenza di Tribunale . “Famolo strano”: così Carlo Verdone implorava Claudia Gerini nel film “Viaggi di nozze”, e la coppia di neo sposini si lasciava andare a bizzarre effusioni. Ma Jessica e Ivano, i personaggi interpretati dai due attori romani, erano tipi particolari. Cosa sarebbe successo, invece, se la mogliettina, “ straniera dell’est” ,non avesse voluto soddisfare le strane fantasie del marito, a lei imposte addirittura in forza di un contratto pre-matrimoniale?

Sorpresi a fare all’amore in auto, coppia di fidanzati “multati” pesantemente ma, successivamente, “graziati” dal Giudice di Pace!

Soprattutto nel Sud Italia, poiché i giovani si sposano o vanno a convivere tardi a causa delle difficoltà economiche che attanagliano la maggior parte delle famiglie meridionali e che impediscono di acquistare quanto prima una casa , per le coppie di fidanzati, anche di lungo corso, è usuale che la prima “alcova”, nonchè il luogo più utilizzato ove scambiarsi normali effusioni amorose, diventi l’automobile.

Esemplare sentenza: Non raccoglie gli escrementi del proprio cane, condannata a pulire il cortile condominiale per due mesi!

cartello cane
A passeggio per le strade della città di Foggia, facendo continui slalom tra i "regalini" che i cani, "grazie" all'educazione dei loro padroni, lasciano sui marciapiedi. Basta fare un giro per le zone centrali della città, come via Trieste, oppure per il centro storico, ma anche per quei pochi e malconci parchi cittadini (area Pantanella “docet”), o per le zone di periferia, per notare la presenza di deiezioni canine non solo sui marciapiedi ma anche nelle aree verdi in cui giocano i bambini!

Ed il giudice impone il sesso “a ore” nel condominio in cui urla e gemiti, nelle notti d’amore, tenevano tutti svegli!

Urla, gemiti, cigolii del letto: per un intero anno una coppia di giovani coniugi foggiani, appena andati a convivere in un condominio, ha tolto il sonno ai vicini facendo sesso, e facendolo in modo particolarmente focoso, per tutta la notte. Alla fine i coinquilini, distrutti, hanno chiesto l'intervento del Tribunale.

Vietato fare sesso sul posto di lavoro: si rischia il licenziamento in tronco!

Se si è al lavoro 6 giorni su 7, tra le 8 e le 12 ore ogni giorno, è normale che possa capitare di provare simpatia per un/a collega. Ma se si decide che il collega è troppo carino per attendere di frequentarlo fuori dal lavoro,e si opta per farsi trascinare immediatamente dalla irresistibile passione e trasporto amoroso verso lo stesso/a, bisogna valutare seriamente se ne vale la pena.

L’infedeltà coniugale, anche se solo “platonica” su Facebook, può comportare l’addebito della separazione!

Originale quanto controversa sentenza del Tribunale di Foggia: la “relazione affettiva platonica”, instaurata da uno dei due coniugi tramite chat su Facebook o altro social network, può essere fonte di responsabilità nell’instaurato giudizio civile di separazione , salvo che il matrimonio fosse già precedentemente in crisi.

Tradimento: quando l’infedeltà del coniuge diventa “disonorevole”, al marito o alla moglie tradita spetta un risarcimento !

Il tradimento è vietato dalla legge, ma l’unica conseguenza che esso comporta è il cosiddetto addebito nella separazione. In pratica, il marito o la moglie che è stato tradita, se intende separarsi, può chiedere al giudice di dichiarare che la colpa della separazione è del coniuge infedele.

poesie report on line