Farmacovigilanza: via web i cittadini possono segnalare direttamente le reazioni avverse dei farmaci

E’ attiva anche in Italia la nuova legislazione europea di farmacovigilanza che permette ai pazienti di fare direttamente le segnalazioni via web. La normativa modifica la definizione stessa di reazione avversa, intesa ora come effetto nocivo e non-voluto conseguente all'uso di un medicinale.

Ogni cittadino deve segnalare al proprio medico o al farmacista l'eventuale comparsa di qualsiasi effetto collaterale, anche di quelli indicati nel foglietto illustrativo, poiché ciò permette di compilare statistiche precise sul medicinale. Saranno oggetto di segnalazione anche le reazioni avverse derivanti da errore terapeutico, abuso, misuso, uso off-label, sovradosaggio ed esposizione professionale. Tutte le segnalazioni confluiranno nel database europeo Eudravigilance e saranno accessibili al pubblico.

Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” ritenendo il contributo del cittadino essenziale nella macchina della farmacovigilanza, invita tutti a segnalare i casi sospetti comprese  le possibili reazioni ( anche quelle meno gravi ) nel caso di assunzione di vaccini o farmaci sottoposti a monitoraggio intensivo a cui corrisponderà una maggiore attività di monitoraggio da parte delle Istituzioni ( AIFA ), i produttori di farmaci, le strutture e il personale sanitario.

Commenti

Potrebbero interessarti