Società

Società e Costume è lo spazio dedicato a tutto ciò che accade intorno a noi, specie sul piano dei comportamenti. Comprende vari argomenti specifici quali: Istruzione e Formazione, Natura e Ambiente, Religione, Stranezze e Curiosità, Modi di vivere, Istituzioni, Fatti e Opinioni, Auto e Motori, Vignette

Monocommittenti o ,addirittura, cancellatisi dall’albo per ragioni economiche! Nell’ambito del panorama della professione di “avvocato”, la città di Foggia rappresenta un caso piuttosto singolare a livello nazionale. Lo scrivente ,da circa un ventennio, ha conseguito la abilitazione all’esercizio della professione forense, realizzando quello che era stato, sin da adolescente, il suo grande sogno.

Ovvero: il segnale tangibile della attuale disfatta dell’intero sistema dell'avvocatura italiana! Sono due nuove categorie di professionisti definiti , a giusta ragione, i “nuovi poveri in cravatta”: quella dei cd. “avvocati sans papier”, e l’altra degli avvocati appellati con il termine di “esodati”. Sono la risultanza della diabolica combinazione della crisi economica, che ha colpito anche il settore dell’avvocatura italiana, e l’entrata in vigore di un ingiusta e , probabilmente, incostituzionale legge di riforma della professione forense , che ha imposto iscrizioni obbligatorie alla Cassa Forense e contributi minimi previdenziali obbligatori ed eccessivamente onerosi per tutti.

Il 4 aprile 2017 il Monumento alle vittime della strada con l'obelisco più alto del mondo realizzato dall'imprenditore Dario Montagano nel Cimitero di San Severo sarà donato al Comune e diventerà patrimonio della collettività. Si terrà il 4 aprile 2017 la cerimonia di consegna al Comune dell'obelisco più alto del mondo realizzato nel cimitero di San Severo per ricordare le vittime della strada.Con l'ultimo step burocratico compiuto l'obelisco monolitico realizzato dall'imprenditore Dario Montagano diventerà a tutti gli effetti un monumento cittadino.

cassaforense  img Il sole 24 ore
Perfino l’obbligo di assicurazione sarebbe contestato dagli avvocati italiani, in quanto la libertà di scegliere se sottoscrivere una polizza dovrebbe essere insindacabile. Infine, tra le proposte del ddl,vi sarebbe anche l’eliminazione del divieto dei patti quota lite, che richiedono un più esteso approfondimento in sede parlamentare.

E.Gargiulo

Chi naviga sul web e frequenta i social network si sarà imbattuto più di una volta nei cosiddetti “haters”. Nascosti sotto i “nickname” più improbabili, questi utenti avvelenano le discussioni con i loro commenti improntati a un odio violento e immotivato. Non si tratta di qualche post particolarmente virulento, ma di un atteggiamento costante di disprezzo e provocazione, che inquina le discussioni on line.

Oggi difatti, rispetto al passato, esistono i social network. Sono uno strumento tecnologico che consente a tutti, ma proprio a tutti di rendere nota al mondo la loro opinione su qualunque cosa, magari infarcendola di pure sciocchezze, bugie, falsità, create per diffamare. Strumenti che consentono a qualche milione di frustrati di vomitare tutta la loro fiele e invidia contro chiunque, nella vita, ha saputo mettere a frutto il proprio talento, magari non comune, e ha giustamente raggiunto il successo anche solo “virtuale” su internet.

A parlarne ultimamente è stato anche l’avv. Eugenio Gargiulo, 46 anni di Foggia, recentemente proclamato dall’autorevole Google Zeitgeist , il legale italiano “più cliccato sul web”, uno dei più noti “web influencer” in Italia , attivo sia sui maggiori social network come Facebook, sia su YouTube , nonché presente costantemente in oltre una dozzina di siti e testate web nazionali e non.

Continuamente bersagliato dai cd. “haters” ad ogni sua apparizione e commento sul web, l’avv. Eugenio Gargiulo ha sentito la necessità di esprimere la sua opinione su questo fenomeno, nonché di lanciare una provocatoria sfida nei confronti di chi ha fatto dell’odio una vera e propria “professione virtuale”!

L’occasione è nata da dei recenti interventi del noto legale foggiano in tema di crisi dell’avvocatura e devastanti effetti negativi prodotti dalla recente legge “taglia avvocati” ( l. 247/12) che ha costretto alla cancellazione oltre 30.000 avvocati italiani solo in questi ultimi due anni. Le affermazioni ed i commenti sul delicato argomento dell’avv. Eugenio Gargiulo hanno fatto , infatti, il giro delle maggiore testate online presenti sul web ed hanno immediatamente scatenato l’odio ed i commenti negativi e spesso fuori luogo dei cd.”haters”: “Gargiulo tu non puoi parlare in difesa degli avvocati……sei solo un buffone” sono stati i “post” probabilmente più gentili tra quelli postati a commento degli interventi del legale foggiano.

E Gargiulo non si è sottratto a tale scontro di civiltà e di educazione (la cd. netiquette del web) e ne ha approfittato per parlare di chi lo critica sul web: «È gente che pensa ore per fare una battuta su Internet ma non sarebbe in grado di confrontarsi dal vivo. Non hanno coraggio, né un briciolo di preparazione culturale e morale, si nascondono dietro la tastiera di un computer!»

Anche il sottoscritto – continua Gargiulo – aderisce, pertanto, alla provocatoria e divertente campagna lanciata in tv e sul web dai più famosi , mediaticamente parlando, Bebe Vio e Alessandro Cattelan che propongono il tema “Dona un neurone a un hater”, un momento di riflessione e goliardia insieme, per aiutare chi è meno fortunato di noi.

“Sono persone che nascono con qualcosa in meno, sono gli odiatori del web, gli hater. Aiuta un hater: se gliene doni uno, avrai già raddoppiato il numero dei suoi neuroni”, evidenzia anche l’avv. Eugenio Gargiulo . “Il fatto che lo esprimiate su internet, non rende il vostro odio meno grave”.

E conclude lanciando una sfida provocatoria: «Se mi avete invidiato l’anno scorso preparatevi, nel 2017 sarò ancora più famoso: la vostra invidia sarà la mia fortuna!!!».

Foggia, 16 marzo 2017
avv. Eugenio Gargiulo

embrione uomo maiale ibrido La notizia è di quelle destinate a suscitare scalpore e polemiche: infatti, per la prima volta, alcuni ricercatori sono riusciti a produrre embrioni chimera comprendenti cellule umane e suine. Si tratta di una rilevante conquista scientifica, la quale rappresenta il primo passo verso lo sviluppo di organi umani provenienti da organismi animali, che potranno essere poi trapiantati nelle persone malate.

Sottocategorie

Auto e Motori. L'automobile, uno dei più amati "giocattoli" per adulti

Notizie e innovazione su Salute, benessere, malattie, ginecologia,farmaci per la cura, patologie infantili, gravidanza, terza età

Le vignette sono una forma d'arte mediante la quale l'Autore esprime e riassume in una sola immagine, anche corredata da fumetti esplicativi, un'intera situazione. Sono particolarmente apprezzate le vignette satiriche ed umoristiche. Sono vignettisti famosi Giorgio Forattini, Tullio Altan, Massimo Bucchi, Renato Calligaro e altri.

Stop femminicidio a cura della dott. Rosa Aimoni
Una rubrica in cui si raccontano i fatti di cronaca sulla violenza alla donne, con il fine di non far cadere nell'oblio ciò che succede.

 

mondo digitale

Notizie su Internet, ICT, computer, robot, software, applicazioni, videogiochi, fotocamere, cultura, elettronica

Commenti

Potrebbero interessarti