Così fan tutte è un’opera lirica di Mozart nonché, scendendo di livello (per taluni salendo) un film di Tinto Brass con Claudia Koll (memorabile la scena quando l’attore di “e chi sono io Babbo Natale” gli mette un dito nel culo…).


berlusconi fa le cornaPerché cotanta volgarità proprio qui sul Giornale del Passatore, sempre così moderato e pacato. Il perché è presto detto: se sdogano la volgarità, poi nessuno è più volgare; se sono volgare io nello scrivere l’articolo poi l’eventuale volgarità di un commento diventa normale.

E’ un pò quello che si sta cercando di fare in Italia. Lo si è fatto in passato, cercando di giustificare Tangentopoli (rubano tutti quindi tutti ladri, nessun ladro), lo si fa ora per giustificare i comportamenti del Presidente del Consiglio (non sono il moralizzatore, tengo subito a precisarlo). Il messaggio che si vuol fare passare è quello del “così fan tutti“: tutti evadono, tutti falsificano i bilanci, tutti pagano le prostitute, tutti concedono favori e posti in cambio di qualcosa. Tutti una bella sega!!!

Siamo arrivati però all’informazione politicizzata della generalizzazione, non si commentano più i fatti ma si cerca di screditare le persone che criticano (qualcosa o qualcuno) cercando di fare passare il messaggio “siamo tutti un po' disonesti quindi la disonestà va bene“.
Sentire poi Berlusconi che accusa altri di evasione fiscale (nda. il direttore de La Repubblica) quando le sue aziende sono state accusate di evasione fiscale per decine di miliardi è veramente comico (per non parlare poi di tutti gli altri reati e processi) ma peccato che questa non sia una commedia, non c’è nulla da ridere in tutto ciò.

L’obiettivo dell’informazione di regime è cercare di screditare, lo stanno facendo e lo faranno con chiunque: lo hanno fatto con la ex moglie del Cavaliere, lo hanno fatto con tutti i giornalisti che hanno scritto articoli contro di lui, lo faranno con chiunque (anche con te che stai leggendo, se sarà necessario).

Ora Berlusconi chiede risarcimenti danni a giornali di tutto il mondo, la politica della minaccia, dell’intimidazione, come è successo e succede nelle peggiori dittature ( dall’alto del suo potere economico-politico lo può fare, per lui spendere miliardi in una causa non è un problema, ben diversa è la situazione di chi la causa la subisce e che, anche se vincerà in Tribunale, e sono certo che vinceranno tutti questi giornali querelati, avrà un danno economico e di immagine notevole). Come già detto a suo tempo da Daniele Luttazzi (nel cosiddetto comma Luttazzi) e poi ripreso da Beppe Grillo, chi ti chiede un risarcimento monetario se poi perde la causa quella somma dovrebbe darla a te (tranquilli non succederà mai, non sono così fessi).

Intanto continuiamo ad assistere a questa informazione alla MinCulPop del “Così fan tutti” dove si cerca di sostenere la teoria del “tutti colpevoli nessun colpevole“. Ma l’Italia è piccola (oggi veramente piccola piccola) e fuori c’è un mondo che ci guarda e, nella migliore delle ipotesi, ride di noi.