Il 17 luglio scorso il giornale “The Guardian” pubblicava la mappa (1) relativa alle influenze climatiche indotte chimicamente nei singoli Stati. Nella stessa, l'Italia veniva contrassegnata con il simbolo del “Programma Siccità”.

Mentre viene colpevolmente taciuta, se non addirittura distorta, questa preoccupante situazione, gli aerei della “Evergreen Aviation International” (2), con la collaborazione dei vertici istituzionali (3), seguitano a disperdere nell'atmosfera materiali elettroconduttivi e igroscopici.

Una così grossolana manomissione degli equilibri atmosferici comporta il consolidarsi di sempre più irreversibili sconvolgimenti climatici. Non appena il sistema di potere decreterà la cessazione delle attuali condizioni barometriche, si produrranno alluvioni e altre indotte calamità sulle quali poter ulteriormente speculare. Nel frattempo, le temperature si mantengono insolitamente elevate, offrendo cieli bianchi per la presenza di sostanze inquinanti come il diossido di titanio o l'esafluoruro di zolfo, tanto per ricordarne alcune.

Il problema della siccità climatica è inscindibile da quello della “siccità” economica riconducibile allo scellerato governo Monti. In entrambe le circostanze, le più pesanti conseguenze della situazione graveranno sulle spalle della gente comune chiamata a sostenere sacrifici nel nome di beni che sono sempre meno comuni. In nessun caso c'è però qualcuno che azzardi a chiedere conto di questa “siccità” a coloro che ne sono i veri responsabili.

Seguitando a intervenire chimicamente sull'atmosfera, cadrà sempre meno pioggia (4), dal momento che la stessa risulta sempre più satura di nanoparticolato igroscopico. La siccità riconducibile ai sempre più numerosi nuclei di condensazione, è ulteriormente aggravata dalla conseguente riduzione dell'evapotraspirazione dovuta al minore irraggiamento correlato con la geoingegneria stratosferica (5). Inoltre, il calo della ventilazione riduce ulteriormente il tasso di evaporazione (6).

Questa sconvolgente situazione è bene non sottovalutarla, poiché si rende obiettivabile dalle immagini del pianeta riprese agli inizi degli anni '70. Quelle immagini mostrano come la situazione sia nel frattempo drammaticamente precipitata al punto che ben il 30% dei raggi solari non raggiunga ormai la superficie terrestre rispetto ad allora. Questo fenomeno è conosciuto come “Oscuramento Globale”.

I pochi ricercatori che abbiano avuto la forza e il coraggio di denunciare la pericolosità della “geoingegneria”, sono stati inesorabilmente emarginati dal sistema di potere. Gli altri tacciono. Vigliaccamente o per connivenza, ma tacciono. Così come tacciono tutti i mezzi di informazione. Questo, mentre il degrado atmosferico e ambientale diventa sempre più drammaticamente irreversibile (7)!

Un possibile sbocco a questa terrificante situazione potrebbe venire dalla presa di coscienza collettiva del fenomeno, con la conseguente decisione di rimuovere le attuali criminali classi dirigenti. Bisogna però purtroppo rilevare che attraversiamo un momento di notevole degrado culturale ancor prima che sociale, il quale mortifica come utopia questa ipotesi e prospetta, di conseguenza, un futuro di intensa siccità con tutto quello che essa comporta sulla salute umana, atteso che, tanto per ricordare un solo esempio, i polimeri diffusi nell'atmosfera producono effetti sovrapponibili a quelli dell'amianto, con tutte le conseguenze che questa sostanza comporta sull'organismo umano. Per avere una più esaustiva idea di quel che tale situazione comporti per la salute umana, basta semplicemente aggiungere che a questo si sommeranno gravissimi danni neurologici spazianti dalla SLA o sclerosi laterale amiotrofica all'Alzheimer, tanto per rimanere su due soli esempi.

Nel contempo, nell'intento di rimbecillire ulteriormente la già soporizzata popolazione, aumenteranno i messaggi subliminali diffusi attraverso i mezzi di informazione nell'intento di realizzare compiutamente il programma di rimbambimento e di avvelenamento globale già in atto (8,9).

 

Bibliografia

 

  1. http://terrarealnews.blogspot.it/2012/07/una-programmata-siccità-del territorio.html

  2. http://www.tankerenemy.com/2012/07/levergreen-societa-controllata-dalla.html

  3. http//www.tankerenemy.com/2012/05/...

  4. http://www.tankerenemy.com/2012/07/geoingegneria-e-siccita-globale.html

  5. http://straker-61.blogspot.it/2008/12/studio-rivela-che-i-nanotubi-di.html

  6. http://www.tankerenemy.com/2008/09/piove-o-non-piove-colpa-del-particolato.html

  7. http://.guardian.co.uk/environment/graphic/2012/jul/17/geoengineering-world-map?

  8. Http://subliminal-chemtrails.blogspot.it/2012/07/scie-chimiche-subliminali-unanalisi.html

  9. http://www.tankerenemy.com/2012/06/...

Commenti

Potrebbero interessarti