Milano, 15 Ottobre 2014 – La notte più importante dell’anno per il campionato di bici a scatto fisso ha nominato i suoi vincitori, si è conclusa nella notte di sabato a Milano, la 7° edizione della Red Hook Criterium Championship Series 2014, competizione presentata da Rockstar Games, che si colloca di fatto come la più importante gara del genere al mondo.

E’ stato il francese Thibaud Lhenry, sedicesimo a Milano ma forte del primo e secondo posto raccolti rispettivamente a New York e Barcellona, ad aggiudicarsi la vittoria finale in campionato. Per la categoria femminile, novità assoluta di quest’anno, è toccato alla spagnola Ainara Elbusto Arteaga sollevare l’ambito trofeo, grazie ad un meritatissimo secondo posto sabato, che si somma agli ottimi piazzamenti nelle precedenti edizioni.
Semplicemente spettacolare l’evento nel suo complessivo, con una crescita sotto tutti gli aspetti, dal numero di partecipanti alla professionalità degli atleti, fattore che ha garantito un livello di spettacolo mai visto nel corso delle tre tappe.
La gara milanese ha riservato emozioni sin dalle batterie di qualificazione del pomeriggio, con gli atleti partiti subito molto forte per cercare il miglior posizionamento in griglia. Agonismo e pista umida hanno generato una serie di cadute, per fortuna senza gravi conseguenze.
Le finali sono cominciate con il calar del buio, quando le fotoelettriche che hanno illuminato il tortuoso circuito urbano della Bovisa, dove due interminabili ali di folla si sono assiepate per sostenere gli atleti. Circa settemila in tutto, tra appassionati e moltissime persone che per la prima volta assistevano ad un evento del genere, capaci di non smettere di sostenere i centauri della fissa neppure per un minuto.
La prima gara è stata quella femminile, che ha visto dopo soli sei giri, la fuga delle quattro più forti atlete che si sono contese podio e vittoria in una manciata di centesimi. Prima Ash Duban, seguita da Ainara Elbusto Arteaga che con i punti accumulati vince anche il campionato Red Hook Criterium, e Fleur Faure. Grandissimo quarto posto per Stefania Baldi, prima delle italiane. Impressionante la gara maschile, scandita da un andatura media altissima che ha tenuto incollati alla pista pubblico ed addetti ai lavori, affascinati da una delle competizioni più spettacolari di sempre. Alla fine il più veloce è stato Eduard Grosu, già primo lo scorso anno a Milano, a 20 centesimi dall’italiano Ivan Ravaioli, terzo Julio Padilla vincitore della tappa di Barcellona, ottima prova di Diego Yepez, premiato da Rockstar Games come Top Antagonist, per la capacita di mettere pressione al gruppo di testa, costretto ad aumentare il ritmo di gara proprio per il grande lavoro sui pedali del messicano.
Grande successo tutto italiano per il campionato a squadre Red Hook Criterium, con gli emiliani di ‘Iride fixed Modena’ primi assoluti.
Un bilancio dunque positivo per il movimento ‘fixed’ che, mai come quest’anno, ha mostrato un altissimo livello di professionalità e tecnica innalzando in maniera esponenziale il valore assoluto della gara


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info