ligabue

Fabio Fazio è riuscito in quello che fino ad ora nessuno ha potuto: portare Ligabue sul palco dell'Ariston. Certo come ospite, ma per chi conosce il cantautore di Correggio, sa che è comunque una grande evento.

Di sicuro lo sa bene Fazio che ha commentato così la notizia: "Voglio ringraziare di tutto cuore Luciano - ha detto Fazio - che per la prima volta sarà ospite a Sanremo, nella serata finale del Festival. Considero la sua partecipazione un segno di stima e di amicizia. È una scelta bella e importante che un artista di questo spessore incontri il pubblico vastissimo del Festival. Lo aspettiamo con entusiasmo, porterà un contributo potente e originale, che sarà essenziale al nostro racconto. Grazie Liga!". E il rocker ha risposto così: "Sono proprio contento, quest'anno, di andare a Sanremo. Grazie a Fazio e a tutti i suoi collaboratori per l'attenzione che ci stanno mettendo perché possiamo fare la nostra musica al nostro meglio". Secondo alcune indiscrezioni, Ligabue non canterà brani tratti dal pluripremiato Mondovisione ma renderà omaggio a uno dei più grandi cantautori italiani: Fabrizio De André. Per molti un azzardo ma forse non tutti sanno che c'è una linea sottile che congiunge i due cantanti tracciata dal violinista Mauro Pagani, coautore della stupenda Creuza de mà e spalla musicante in molti dei concerti di Luciano. Chissà, però, se questo omaggio sarà gradito al figlio, Cristiano De André, che, tra l'altro è tra i partecipanti di questa edizione sanremese.

Commenti

Potrebbero interessarti