auto incidentate

Gli incidenti stradali purtroppo in Italia sono all'ordine del giorno, e con essi anche la necessità di far fronte alle spese straordinarie derivanti dalla riparazione delle auto.

Ovviamente l'entità della spesa è direttamente proporzionale al danno: una cosa infatti è riparare un'auto sinistrata con qualche ammaccatura alla carrozzeria o i fanalini rotti, un altro paio di maniche è avere a che fare con un'automobile completamente distrutta, che ha persino difficoltà a mettersi in moto. In quest'ultimo caso, la scelta più saggia può essere davvero quella di disfarsi dell'auto, portandola al carrozziere o vendendola ad aziende che si occupano proprio della compra-vendita di auto incidentate e sinistrate, per comprarne un'altra. Spesso ci si risparmia anche dal punto di vista economico. Diverso è il caso in cui il danno può essere riparato agevolmente a fronte di una spesa che può variare moltissimo, così come ci sono varie opportunità per pagare i danni riportati dalla propria auto.

Oltre al servizio di compro auto incidentate Milano, è possibile dunque riparare la propria auto sinistrata anche in tempi brevi. L'importante è muoversi tempestivamente, e soprattutto fare una scelta molto importante: meglio rivolgersi al servizio offerto dalle assicurazioni oppure optare per un carrozziere privato? Si tratta di due scelte diametralmente opposte, che hanno entrambe dei pro e dei contro. Per quanto riguarda l'opzione di servirsi della propria assicurazione, il primo vantaggio è lampante: a pagare sarà l'assicurazione, dunque si risparmierà, almeno nell'immediato. Il problema è che, al momento di rinnovare l'assicurazione, la cifra risparmiata potrebbe essere richiesta con gli interessi da pagare negli anni; cambiando classe assicurativa, infatti, il risparmio potrebbe essere vanificato, e la spesa, pur non avendo un impatto immedia to, potrebbe incidere sul bilancio familiare per molti anni a venire. Resta il fatto che rivolgersi all'assicurazione è l'ipotesi più concreta quando non si hanno i soldi per far fronte a questa spesa extra o quando il danno è davvero troppo ingente per provvedere da soli.

Una delle opzioni più praticate dagli italiani, tuttavia, resta quella di rivolgersi al proprio carrozziere di fiducia. Un carrozziere privato rappresenta senza dubbio una spesa imprevista, più o meno esosa, che tuttavia non avrà ripercussioni sull'assicurazione né inciderà in futuro sul bilancio famigliare. A ciò si aggiunge il fatto che, essendoci numerosi carrozzieri privati disponibili a riparare nell'immediato l'automobile, è possibile valutare diversi preventivi e scegliere personalmente il più conveniente; talvolta la spesa può oscillare anche di diverse centinaia di euro, che non sono propriamente ininfluenti sul bilancio familiare. Certo, per fare questo tipo di scelta e preferire il fai da te all'aiuto provvidenziale della propria assicurazione, è necessario avere una disponibilità monetaria. In caso non si abbiano dei risparmi da parte, la scelta è obbligata ed è quella di ricorrere alla copertura assicurativa. In tutti i casi, però, è sempre bene informarsi e fare un'accurata valutazione degli obblighi e dei benefici, mettendo sul piatto della bilancia tutti gli elementi riguardanti la tipologia di incidente e le effettive condizioni dell'auto.

Potrebbero interessarti