Capita spesso che si conosca molto bene una sensazione senza sapere che ha un nome preciso: e un esempio che probabilmente è molto familiare a tutti noi è quello del cosiddetto “rimorso del compratore”. Di cosa si tratta? In realtà è molto semplice: il rimorso del compratore è quel senso di colpa e delusione insieme che si prova quando, dopo avere effettuato un qualsiasi acquisto, si scopre poco dopo che si sarebbe potuto pagare molto meno comprando presso un altro negozio.

Un’esperienza decisamente spiacevole, tanto più quando l’acquisto è stato completamente voluttuario, perché ci fa dubitare della nostra intelligenza e pentire di non aver avuto la pazienza di guardarci un po’ meglio in giro per trovare un buon affare. E il rimorso del compratore è molto più facilmente in agguato per chi fa acquisti su Internet: perché? Perché in rete i negozi sono pressoché infiniti, e le offerte estremamente competitive, il che crea un ambiente in cui c’è sempre, ipoteticamente, un venditore disposto a farci un prezzo migliore.

Iperprice è un sito che nasce proprio da questa consapevolezza, e si prefigge lo scopo preciso di diventare il punto di passaggio standard per chi fa spese in rete e vuole evitare il rischio del rimorso del compratore. Il problema di fondo da risolvere, come accennavamo, è proprio legato ad un fatto numerico: se è possibile controllare tutti i negozi della nostra città, per assicurarsi di comprare l’articolo che desideriamo al prezzo migliore, fare lo stesso su Internet – dove dovremmo controllare migliaia, letteralmente, di siti di e-commerce – è del tutto impraticabile. Ma a risolvere la situazione c’è un esempio che in realtà da anni dimostra la propria efficacia: quello dei siti comparatori che ormai dominano il mercato delle assicurazioni e dei viaggi, insegnando una lezione che Iperprice.it sfrutta appieno.

La soluzione proposta dal portale è semplicissima. L’intero sito di Iperprice è organizzato per grandi categorie merceologiche, che sono poi a loro volta suddivise in sottocategorie più specifiche: il tutto per rendere la navigazione facile anche per l’utente meno esperto, e permettergli così di orientarsi in un database che contiene migliaia e migliaia di articoli di ogni genere, ognuno dei quali ha una pagina dedicata esclusivamente alla sua analisi.

Sì: perché per ciascuno degli articoli di ogni genere inclusi nel database di iperprice è stata preparata una scheda prodotto che ha il preciso intento di fornire all’utente un’informazione tecnica che sia allo stesso tempo dettagliata e di facile comprensione. Lo scopo è chiaro, ed è quello di permettere anche a chi sia completamente digiuno dell’argomento, e parta magari dal consiglio di un conoscente o dal ricordo di una pubblicità appena intravista, di ottenere tutte le informazioni necessarie a fare le proprie valutazioni e i propri confronti prima di effettuare un acquisto.

E armati di questa informazione, gli shopper online sono in grado di sfruttare al meglio l’altra funzione fondamentale del sito, quella che combatte proprio il problema del rimorso del compratore di cui parlavamo all’inizio. Ogni scheda tecnica di prodotto presente su iperprice ha infatti un bottone in evidenza; cliccandolo, si verrà trasportati direttamente – ecco l’eredità dei siti comparatori, rimodellata per essere ancora più semplice – sul sito dove l’articolo, secondo il database aggiornato di Iperprice, è disponibile al prezzo più basso della rete. Una  sicurezza che senza dubbio renderà più rilassante fare acquisti online, e quindi porterà ad un’ulteriore espansione di un mercato già in crescita rapidissima.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info