Sabato 7 ottobre ore 10,30 inaugurazione di MEGAGIGATERA. Partecipano la ViceSindaca di Campogalliano Linda Leoni, l’Assessora alla SMART City di Modena Ludovica Carla Ferrari e il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

Durante l’inaugurazuione visita guidata gratuita, exhibit interattivi di applicazioni quotidiane, laboratori di robotica ed esposizione di progetti scolastici. Dal 7 ottobre è possibile fare un tuffo nel mondo dell’elettronica e del digitale! Al Museo della Bilancia c’è MEGAGIGATERA, la mostra dedicata al mondo dei computer e dell’elettronica, inaugurata durante AFTER, il primo festival del digitale appena concluso a Modena.
Un percorso stimolante, pensato non solo per le scuole, che vuole fare conoscere meglio la storia e l’evoluzione di tecnologia, informatica ed elettronica. Tecnologia e connettività sono elementi costanti della nostra vita quotidiana, densa di smartphone, automobili, abitazioni ed elettrodomestici sempre più connessi e “intelligenti”.
Il rischio è quello di restare intrappolati in un turbine di continui aggiornamenti e nuovi modelli, finendo per dare tutto per scontato.Capire come funzionano questi strumenti e conoscerne la storia serve a tutti e diventa fondamentale per riuscire ad orientarsi e contribuisce ad utilizzarli con consapevolezza e responsabilità.

Gli argomenti affrontati sono numerosi: gioco educativo e online, differenze di genere, risorse naturali e squilibri, sviluppo delle prestazioni dei microprocessori e miniaturizzazione, connettività, componentistica, linguaggi di programmazione, unità di misura informatiche e tanto altro ancora!Il percorso è arricchito da laboratori con tablet e robot didattici, sezioni giocabili con i grandi classici dei videogames e postazioni interattive per “toccare con mano” applicazioni avanzate nel campo della pesatura, della domotica, della videoconferenza, del modellismo.

Uno spazio particolare è riservato ai tanti affascinanti home e personal computer degli anni ’80 e ’90."Si tratta di un'iniziativa che mette in rete un elevato numero di competenze grazie alla collaborazione tra diversi enti. Un intervento che rientra pienamente nelle indicazioni dell'Agenda Digitale Italiana e che mira a favorire la conquista di competenze digitali di base - sostiene l'Assessore Guido Lugli - cioè quelle capacità utili per tutti i cittadini per poter partecipare alla società dell'informazione e della conoscenza ed esercitare i diritti di cittadinanza.
"Per la riuscita della mostra sono state fondamentali le collaborazioni messe in campo, innanzitutto quella con la palestra digitale Makeitmodena di via Barchetta, un luogo che ospita corsi, eventi e laboratori su nuove tecnologie e strumentazioni digitali rivolti ad un pubblico che va dai 9 anni in su.Preziosi i contributi di Università di Modena e Reggio (Museo Gemma, Osservatorio Geofisico, Servizi Informatici Reti e Sistemi), associazione Play res, Istituti Comprensivi di Campogalliano e Carpi Nord, Officine 4M, Soc. Cooperativa Bilanciai, hrt Huddle Room Technology, RE.EL toys, Chiavieri allarmi, Zabo.

Un ringraziamento speciale a tutti i cittadini (molti dei quali campogallianesi) che hanno prestato i loro oggetti: Roberto Ballabeni, Matteo Beneventi, Sandro Chiavieri, Loris Gasparini, Marcello Messori, Federico Panini, Paolo Ruini, Alberto Tassi.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info