I mutui Inpdap sono molto utili per coloro che hanno bisogno di una forma di finanziamento molto importante per comprare casa, che può essere richiesta soltanto da coloro che lavorano, o hanno lavorato, per enti pubblici.

Con l’aiuto del portale www.prestiti-online.com, vediamo in dettaglio di cosa si tratta e come di deve fare per richiederli.

In particolare, come detto in precedenza, questo mutuo Inpdap può essere richiesto solo da coloro che lavorano nella pubblica amministrazione e questo finanziamento può avere un importo massimo di 300 mila euro, inoltre sono previsti ulteriori 5 mila euro per provvedere a tutte le spese accessorie che si devono sostenere per l'acquisto di una casa.

Si ricorda che le rate del mutuo non potranno superare la metà dell'importo totale che risulta dal Cud. Questo mutuo viene dato sopratutto per l'acquisto di prima casa, mentre per l'acquisto di altre tipologie di immobili si possono trovare altre forme di finanziamento erogate dall'Inpdap, ma non avranno le condizioni agevolate che invece ha questa tipologia di mutuo.

Il mutuo Inpdap per l'acuiqsto di prima casa, in particolare, può avere una scelta ossia si può scegliere tra tasso fisso e tasso variabile. Naturalmente, vista la grande incertezza che in questo momento regna sui mercati finanziari, il consiglio può essere quello di scegliere un mutuo a tasso fisso. La durata del prestito può avere un minimo di dieci anni ed un massimo di trenta anni.

Quando si richiede il mutuo Inpdap bisogna fare innanzitutto attenzione alla documentazione, che dovrà essere completa, altrimenti la richiesta di mutuo non verrà accettata, inoltre bisogna presentare domanda solo in determinati periodi di tempo, quindi bisogna fare molta attenzione alle scadenze.

In particolare il mutuo si può richiedere dal 1 al 10 gennaio, dal 1 al 10 maggio e dal 1 al 10 settembre, domanda che dovrà essere presentata in via telematica, unico modo tra l'altro per richiedere questo mutuo. Si ricorda che la durata di questo mutuo può essere di diversi anni, in particolare di 10, 15, 20, 25 o 30 anni.

Altro obbligo da rispettare per avere diritto a questo mutuo è quello di mantenere la residenza nella casa che si è acquistata con questo finanziamento per un numero minimo di anni, pari a cinque. Inoltre chi richiede il mutuo, o un suo parente stretto, non può possedere un immobile nel raggio di 100 chilometri da quello che si è acquistato con il mutuo Inpdap. Si ricorda che questi mutui possono avere un taeg pari al 5,86 percento, si tratta di un tasso di interesse che può essere davvero conveniente.

Commenti

Potrebbero interessarti