La necessità di accedere ad un prestito riguarda una vasta serie di persone: famiglie, professionisti, dipendenti pubblici e privati, lavoratori autonomi, ed anche lavoratori a tempo determinato.

 

Come riporta il portale specialistico http://www.prestitiaidipendenti.com/, il mercato del lavoro di oggi è affollato di persone che si trovano a vivere una condizione di precariato. Il problema nasce proprio quando una di queste persone ha bisogno di chiedere in prestito del denaro: nell'immaginario comune infatti, il lavoratore a tempo determinato, o comunque chi ha una posizione lavorativa precaria, si sente messo al margine da istituti di credito e banche.

La realtà dei fatti però è profondamente diversa da quella che ci si aspetta, molti lavoratori infatti possono beneficiare di finanziamenti e mutui a prescindere dal fatto che siano stati assunti a tempo determinato o indeterminato.

Molte banche hanno infatti previsto soluzioni specifiche per questa categoria di persone rendendo molto più facile l'accesso al credito. Il lavoratore a tempo determinato che volesse quindi ricevere informazioni in merito ad un prestito, deve semplicemente reperire informazioni presso i canali tradizionali, come filiali bancarie o società di credito, oppure informarsi personalmente attraverso i tanti strumenti che la rete mette a disposizione.

Normalmente la soluzione principale per coloro che necessitano di un prestito, pur non avendo un contratto a tempo indeterminato, è quella di individuare una persona che possa fungere da garante. Tuttavia non tutti hanno la possibilità di reperire qualcuno che funga da garanzia al prestito, i motivi possono essere di vario genere, come ad esempio l'età avanzata nel caso di genitori o un reddito non sufficiente per prestare garanzie.

Nel caso in cui non si possa contare sulla figura del garante, è possibile chiedere un prestito prestando attenzione ad alcuni elementi che possono rivelarsi determinanti al buon fine dell'operazione. Indipendentemente dal fatto che il prestito venga chiesto in banca, presso una finanziaria, o direttamente su un comparatore online, se si vuole avere più speranze di approvazione della pratica, è bene scegliere un importo limitato. Minore è la somma richiesta, maggiori sono le possibilità che il prestito venga accordato.

Un altro modo per favorire l'approvazione di una pratica, è quello di limitare la durata temporale del prestito, in quanto più è breve tale durata, maggiori sono le garanzie che derivano dal lavoro che si sta svolgendo seppur temporaneo. Infine per favorire l'approvazione di una richiesta di finanziamento, per i lavoratori a tempo determinato, è necessario che essi non abbiano altre persone a carico, o meglio ancora, che vivano con i propri genitori.

Una volta individuato l'importo da chiedere e la durata del prestito, è possibile richiedere preventivi direttamente online al fine di migliorare la tempestività dell'approvazione del finanziamento.

Commenti

Potrebbero interessarti