l prestito Ape è un tipo di finanziamento che, nel corso degli ultimi mesi per ritagliarsi un grande spazio nella mente di coloro che intendono andare in pensione.

 

Vediamo ora in cosa consiste questo particolare tipo di finanziamento e se conviene al posto dei prestiti inpdap.

L'Ape per i pensionati

Con l’aiuto degli esperti del portale inpdapprestiti.it, il finanziamento Ape, che sta per agevolazione pensionistica, capiamo che si suddivide in diversi tipi di versioni, ti consente a coloro che vogliono uscire anticipatamente dal mondo il lavoro di ottenere vantaggi.

La classica ape è dedicata interamente a coloro che hanno compiuto almeno 63 anni ai quali mancano 3 anni e 7 mesi di tempo lavorativo.

Questo significa semplicemente che, soddisfatti questi particolari requisiti, il lavoratore potrà andare in pensione in modo anticipato. Questo tipo di finanziamento consiste in un prestito perché deve poi essere restituito il pagamento di piccole rate proprio come accade classici tipi di finanziamento. Differenza consiste nel fatto che il lavoratore non dovrà continuare a prestare servizio presso l'azienda per la quale ha collaborato.

Agevolazione Ape Social

Un altro tipo di agevolazione pensionistica è quella che prende il nome di Ape Social e si tratta di una particolare tipologia di finanziamento che permette al lavoratore di poter abbandonare il mercato lavorativo grazie a delle situazioni che caratterizzano la situazione di quel lavoratore stesso.

Si tratta quindi di persone che effettuano lavori logoranti o comunque mansioni particolari che potrebbero avere un impatto negativo sulla salute dello stesso lavoratore. Anche le condizioni famigliari, come ad esempio un parente malato terminale fino al terzo grado di parentela, permettono di sfruttare questo genere di agevolazione.

In questi casi, però, non subentra il fattore restituzione delle rate, dettaglio che non deve essere sottovalutato e che deve essere ben presente nella propria mente. Pertanto si tratta di un particolare tipo di agevolazione interessante che richiede dei requisiti differenti a seconda della situazione del lavoratore stesso.

Conviene l'Ape come finanziamento

Se si prende in considerazione il primo caso, ovvero quello relativo al lavoratore che vuole abbandonare il mondo del lavoro senza particolari tipologie di motivazioni, l'Ape risulta essere conveniente se manca pochissimo tempo dalla pensione classica mentre, se il lasso temporale risulta essere massimo, il finanziamento potrebbe essere poi pesante da restituire.

Pertanto occorre fare due calcoli prima di procedere con la propria decisione in modo tale da evitare di compiere degli errori che poi si andranno a pagare a caro prezzo nel futuro immediato.

Commenti

Potrebbero interessarti