reti metalliche

Fra i materiali che le industrie oggi maggiormente richiedono, le reti metalliche rivestono un posto di primaria importanza; si tratta infatti di un semilavorato che trova applicazione in decine di diversi settori, e con funzioni che possono spaziare dalla decorazione al supporto meccanico.

Per orientarci meglio in questo complesso settore, abbiamo chiesto allo staff di Larioreti.com, un’azienda leader nel campo della produzione di reti metalliche, di stilare per noi una piccola guida delle tipologie e applicazioni più comuni.

Reti metalliche saldate con copertura in PVC
Il filo metallico utilizzato per comporre queste reti è ricoperto con una sottile polvere di PVC, che va a formare uno strato protettivo contro la corrosione. Questo permette inoltre di avere reti colorate, per scopi decorativi.


Reti metalliche in filo galvanizzato
Un altro tipo di protezione contro la corrosione è la galvanizzazione del filo, ossia la sua copertura con uno strato sottilissimo di zinco. Questa procedura può essere svolta secondo due diversi metodi: quello elettrico prevede l’immersione del filo in una soluzione elettrolitica, che fa depositare uno strato lucido e brillante di zinco sulla sua superficie, mentre quello a caldo prevede l’immersione in un bagno di zinco fuso, e risulta in una finitura opaca e molto resistente, composta di carbonato di zinco.

Reti saldate in acciaio inossidabile
In questo tipo di reti si fa uso di filo metallico d’acciaio inox, che viene poi saldato nei punti d’intersezione delle maglie per creare dei pannelli uniformi. Questa metodologia ha dalla sua un costo relativamente basso e un’elevata stabilità del prodotto finito, e trova impiego molto spesso anche come recinzione.

Ovviamente, in base alle dimensioni del filo e delle maglie della rete metallica stessa, queste tecniche costruttive permettono di realizzare prodotti diversissimi fra loro. Citarli tutti richiederebbe un’enciclopedia, ma possiamo nominare alcuni esempi rappresentativi:

Tessuto metallico
Molto spesso il tessuto metallico – che altro non è che una rete metallica di filo molto sottile e a maglie piccole – viene utilizzato per la fabbricazione di zanzariere, ma sempre più spesso sta diventando gradito ai designer come elemento decorativo.

Filtri protettivi
Una rete metallica con maglie opportunamente dimensionate può fungere da copertura per tubature o condotti di ventilazione, dato che permette di far passare la luce e l’aria ma impedire il passaggio di altri materiali.

Pilastri di calcestruzzo
Le reti metalliche possono essere saldate insieme a intervalli minuti, così da formare una griglia in cui versare il calcestruzzo. Una volta integrata nel pilastro, la rete impartirà robustezza e stabilità aggiuntive alla struttura.