Noi genitori e familiari non la rivedremo mai più! Vogliamo però almeno giustizia.Luigia quest'anno non è andata al mare perché investita ed uccisa da un' auto pirata!.

"Al termine dell’udienza che si è svolta il 22 settembre, ascoltata la difesa dell’imputato, il Giudice dott. Zeno ha rinviato il processo per repliche e sentenza all’udienza del 3 novembre prossimo.“Il nostro strazio per questa vicenda legale si protrarrà, dunque, fino al tre novembre. Luigia è morta, e nessuno ce la potrà mai restituire. Ci auguriamo il prossimo tre novembre di poter tornare al silenzio che desideriamo, continuando a reclamare con forza per Luigia giustizia e non vendetta, che per il nostro modo di essere non ci appartiene”.  Così i genitori, il fratello e il fidanzato della povera Luigia Campanaro, giovane neo laureata in Giurisprudenza, a cui un auto pirata ha stroncato la vita.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info