“Le siamo vicini ma il settore torni ad alzare la testa” Si è cominciato con le liste di proscrizione, con i giornalisti non accreditati perché sgraditi al potente di turno, con l’allontanamento scomodo e l’isolamento verso chi non si adeguava alla politica della velina prestampata e si finisce ora con il registrare il vile attacco personale ad una giovane professionista del settore rea di essere incappata lungo la strada di un megalomane che provava a farsi un po’ di pubblicità parlando di temi delicati come quello del racket e dell’usura.

Inizia così il comunicato di solidarietà e sostegno firmato da Paolo Peluso e Andrea Lumino, rispettivamente segretario generale della CGIL e segretario generale della SLC (Sindaco Lavoratori della Comunicazione) CGIL di Taranto.
La nota è riferita all’intimidazione subita dalla corrispondente del Quotidiano di Taranto, Alessandra Macchitella, fatta oggetto di missive anonime in cui la si minacciava persino di violenza fisica e sessuale.Il fatto riportato dalla stampa solo in queste ore, dopo il riserbo delle indagini che hanno portato all’individuazione del colpevole, è però l’ennesimo campanello di allarme verso l’attacco sistematico che il settore riceve ormai da troppo tempo negli stadi, nelle stanze del potere politico – dicono Peluso e Lumino – un attacco che è in realtà la tragica violenza che subisce il nostro sistema democratico in cui il potere, la politica, le istituzioni e persino singoli cittadini o associazioni non sembrano gradire il racconto dei fatti.

Ad Alessandra Macchitella va il nostro sostegno e la nostra vicinanza nella speranza che la categoria possa ritrovarsi presto a discutere assieme delle storture e delle anomalie che è costretta a subire – continuano gli esponenti della CGIL -  sia dal punto di vista contrattuale, etico e deontologico sia dal punto di vista umano. E’ ora, infatti, che il settore torni a ricompattarsi e ad alzare la testa.Sulla condizione di lavoro e vita del mondo del giornalismo si parlerà anche martedì 12 settembre nel corso dell’incontro promosso dalla CGIL e dalla SLC insieme all’ASSOSTAMPA di Puglia. L’appuntamento è per le 18.00 nel Saloncino congressi della CGIL di Taranto in via Dionisio, 2.

Maristella Bagiolini


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info