L'Università di Parma a Pasta Trend - Il Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche per l'eccellenza del Food Italy. - L'iniziativa degli studenti sull'analisi sensoriale della pasta ha colpito gli operatori del settore per la novità della proposta. Chiesto il "bis" per un maggior approfondimento

L'industria militare italiana fa il botto. Ammontano infatti a 4,9 miliardi di euro le autorizzazioni all'esportazione di armamenti rilasciate dal Governo nel 2009 alle aziende del settore con un incremento di ordinativi internazionali (il 61%) sconosciuto ad altri settori dell'industria nazionale. Ed hanno superato quota 2,2 miliardi di euro le effettive consegne di materiali militari. Un duplice record che annovera il BelPaese tra i big player in quello che il "Rapporto della Presidenza del Consiglio sull'esportazione di materiali militari" pubblicato ieri definisce il "mercato globale" degli armamenti (pg. 25).

L'amministratore delegato di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne ha mostrato oggi a New York un volto ottimista ma pur sempre realistico. Ha detto che Chrysler "intende raggiungere il break even" operativo entro quest'anno e che l'obiettivo di vendere 1,1 milioni di auto è a portata di mano.

Dalle calze all’alluminio, dai televisori alla ceramica, dalle moto alle autovetture. I numeri della crisi industriale italiana sono drammatici, anche se il governo li occulta. Lo dicono, per esempio, gli operai della Fiat di Piedimonte San Germano e Cassino. «In assenza di un progetto-pianeta condiviso, non si possono escludere passaggi storici implosivi», avverte Giuseppe Vialetti, della Scuola superiore dell’economia e della finanza, a colloquio con Terra.

Per uno strano gioco del destino, la richiesta di soccorso della Grecia arriva proprio alla vigilia della sua indipendenza. È lo stesso premier Papandreou ad averlo ricordato ai partner europei con parole chiare: «Ci troviamo nuovamente in un momento chiave della nostra storia».

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet