Durante la fase in cui si sceglie quale tipologia di prestito richiedere, ci si domanda spesso se i finanziamenti offerti dall’Inpdap per i dipendenti statali siano davvero vantaggiosi. Per determinare i pro e i contro in questione il web non sempre è d’aiuto, poiché in esso risiedono una grande mole di informazioni che, in alcuni casi, possono confondere ulteriormente l’utente.

Per questo motivo, nell’ articolo ci affidiamo alla consulenza degli esperti di www.inpdap-prestiti.it.

I prestiti Inpdap a dipendenti statali 2017: le modalità di richiesta

 

Per poter usufruire dei prestiti Inpdap è necessario soddisfare alcuni requisiti:

  • essere impiegati o ex dipendenti statali;
  • essere iscritti all'Inps da almeno 3 anni;

 

Vantaggi offerti dai prestiti INPDAP a dipendenti statali 2017

 

Tra i vantaggi che si possono ritrovare nel richiedere un prestito Inpdap vi sono sicuramente:

  • la possibilità di accedere a tassi d’interesse molto agevolati se paragonati con qualsiasi altra forma di finanziamento. Questo permette di ottenere rate dal valore inferiore rispetto ai normali prestiti. Inoltre, grazie a questo vantaggio, è possibile intuire che il costo del prestito che viene richiesto risulterà essere notevolmente minore se messo a confronto con altre tipologie di finanziamento;
  • i tempi di attesa per ottenere il denaro richiesto sono brevissimi. Di conseguenza, vengono eliminati i tempi morti, uno svantaggio che caratterizza da sempre i prestiti emessi dagli istituti bancari.;
  • la possibilità di usufruire della cessione del quinto, ossia una procedura con la quale il richiedente si impegna a restituire il denaro dovuto mediante la sottrazione di un quinto dello stipendio (o pensione) ogni mese;
  • condizioni contrattuali migliori grazie anche ad un ampio margine di manovra, che permette l’ottenimento di tassi d’interesse più vantaggiosi o costi accessori minori. 

Svantaggi dei prestiti INPDAP a dipendenti statali 2017

Gli svantaggi dei prestiti INPDAP a dipendenti statali sono sicuramente inferiori rispetto agli aspetti positivi. Tuttavia emerge che i finanziamenti messi a disposizione dall’Inpdap per i clienti che vogliono richiedere una somma di denaro piccola sono decisamente svantaggiosi.

Tutto ciò è causato principalmente dall’innalzamento dei tassi d’interesse necessari per poter sopperire ai costi dell’erogazione del finanziamento stesso; infatti questa tipologia di prestito è stata pensata per tutte quelle persone che hanno il desiderio di effettuare grandi spese o acquisti.

Un altro fattore negativo è tutto l’iter burocratico, specie se si vuole richiedere la cessione del quinto. In quel caso il richiedente dovrà informare obbligatoriamente il proprio datore di lavoro che deve rilasciare il suo benestare o consenso.

 

 

Commenti

Potrebbero interessarti