Un viaggio in motocicletta nel Giappone profondo che diventa anche un percorso di formazione, un’indagine nella storia della passione che da secoli sembra unire Italia e Giappone. E tutto parte dall’inaspettata scoperta, in mezzo ai monti giapponesi, nel cimitero dei samurai della tigre bianca, di una misteriosa colonna romana dedicata – in italiano – alla “via del guerriero”. Di questa ed altre storie ci racconta Mario Vattani nel suo nuovo libro "La Via del Sol Levante. Una storia giapponese" (Edizioni Idrovolante, 2017).

Il libro verrà presentato per la prima volta a Milano il 29 giugno 2017 alle 18.00 alla Libreria Cultora (Via Alfonso Lamarmora, 24) dallo scrittore ed editor di Giunti Editore, Antonio Franchini. Per l’occasione l’attrice e doppiatrice giapponese Jun Ichikawa leggerà alcuni brani del romanzo.

Dopo il successo del suo primo romanzo “Doromizu. Acqua torbida” (Mondadori, 2016), Vattani, ministro plenipotenziario alla Farnesina, in questo secondo romanzo ci riporta in Giappone, ma questa volta decide di raccontare se stesso: un diplomatico italiano appassionato dell’Orienteche riesce finalmente a realizzare il suo sogno di trasferirsi a Tokyo, e intraprendere un lungo viaggio in motocicletta. Tra una tappa e l’altra del suo percorso solitario nei luoghi meno conosciuti delle isole giapponesi, la narrazione di Vattani si intreccia con la storia dei rapporti tra Italia e Giappone, due nazioni giovani, che si affacciano sul mondo all’alba del Novecento.

“Sono gratissimo ad Antonio Franchini, non solo come scrittore che stimo sin dai tempi di ‘Quando vi ucciderete maestro?’ ma anche come editor a cui debbo la pubblicazione lo scorso anno del mio primo romanzo ‘Doromizu’, per aver accettato di presentare con me “La Via del Sol Levante” a Milano. Sarà una splendida occasione perfare idealmente insieme un altro pezzo di percorso, accompagnati dalla voce di Jun Ichikawa, che sa sempre trasformare le parole in immagini vivide”.

La pubblicazione de “La Via del Sol Levante” è inserita nelle celebrazioni ufficiali del 150° Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia. Anche se i primi scambi tra Giappone e Italia risalgono alla seconda metà del XVI secolo, le relazioni diplomatiche sono iniziate il 25 agosto 1866 con la conclusione di un Trattato di Amicizia e di Commercio tra i due paesi. Per celebrare questa ricorrenza, dal 2016 fino al prossimo agosto, si tengono in varie località giapponesi e italiane diversi eventi culturali di alto livello (http://www.it.emb-japan.go.jp/150).


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info