La parola d’ordine è libertà: una parola che, grazie alle nuove tecnologie, ha assunto un significato tutto nuovo in questa sorta di società 2.0.

Grazie alle tante rivoluzioni nel mondo dell’hi-tech, al momento possiamo godere di tantissime possibilità prima assenti: possibilità che ci aiutano a diventare maggiormente padroni delle nostre azioni, senza essere legati a niente. Basti pensare a Internet, che ci permette di viaggiare rimanendo al computer. Poi arrivano i dispositivi mobile: la vera rivoluzione di questa decade. Grazie a loro possiamo navigare, e possiamo farlo da qualsiasi luogo, in qualsiasi orario.

Internet e libertà: sempre più italiani navigano da mobile

Oggi gli italiani preferiscono navigare in modalità mobile, dunque in piena libertà. I dati esposti dal report di Audiweb confermano questa tendenza: in Italia, la navigazione da smartphone e da tablet ha surclassato quella da computer. È per questo motivo che molte compagnie telefoniche hanno scelto di adattarsi a questo intenso utilizzo: ad esempio Kena Mobile propone anche delle tariffe dedicate proprio ai tablet, grazie alle quali è possibile navigare in mobilità risparmiando. Ma in quanti sono esattamente a prediligere l'uso dei dispositivi mobili? Secondo Audiweb la navigazione da mobile ha registrato una crescita del +26% su base biennale. Inoltre, oggi il 73% del tempo speso online avviene tramite questi device mobili. Al contrario, l’uso del computer per navigare è andato incontro ad un calo del -12%. Quanti sono gli utenti italiani che accedono a Internet dai tablet? Il 26% della popolazione, pari a circa 13 milioni di italiani: una crescita vertiginosa, considerando il +83% registrato negli ultimi 24 mesi.

 

Mobile in rete: come viene speso il tempo su Internet?

Adesso che sappiamo quanto gli italiani amino i dispositivi mobile, è interessante scoprire come spendono il proprio tempo su questi dispositivi. La risposta è duplice: da un lato le applicazioni, dall’altro i contenuti legati all’entertainment. Sono soprattutto le app per tablet e smartphone ad assorbire il tempo che gli italiani dedicano a questi dispositivi: il 57%, per essere precisi. Naturalmente, gran parte di questo tempo viene monopolizzato dalle app proprietarie dei social network più noti: parliamo, com’è ovvio che sia, di Twitter e Facebook. Poi vengono forme di divertimento come ad esempio la visione di contenuti video tramite lo streaming, e la musica.

Acquisti online: un trend sempre più mobile

È importante dedicare una sezione a parte ad un’altra abitudine vivissima negli italiani connessi tramite mobile: gli acquisti online. Lo shopping digitale, ad oggi, è una componente determinante delle abitudini di navigazione da smartphone e tablet: secondo la ricerca di Nielsen, il 25% degli italiani ha già comprato un prodotto o servizio su Internet tramite device mobile. Questa tendenza è chiaramente il frutto della possibilità di connettersi ovunque: in pratica, ogni momento diventa potenzialmente adatto per fare un acquisto in rete. Anche se la media italiana è inferiore a quella europea (25% contro 32%), questo trend è in veloce sviluppo.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info