Promuovere una serata live

Organizzare una serata di musica live è un’opportunità davvero preziosa per fare business, sfruttando il tempo libero del proprio target. Non è ovviamente una missione semplice, perché bisogna capire come promuovere adeguatamente l’evento e come differenziarsi dalla concorrenza. È comunque una missione che può essere condotta in porto con successo, con i giusti consigli.

  1. Rendere riconoscibili le serate

La prima cosa da fare è rendere riconoscibili le serate. In tal senso si consiglia di dedicare un determinato stile musicale a ogni giorno della settimana. Per fare un esempio, il mercoledì sera potrebbe essere dedicato ad una serata jazz, mentre il giovedì potrebbe ospitare una serata revival o latino-americana. È altrettanto importante fare network con altre strutture, citandole all’interno delle stesse locandine. Si tratta di un modo per sfruttare la notorietà delle suddette, per poter raccogliere maggiori consensi. Ecco perché si consiglia di organizzare delle serate in collaborazione con altri locali o artisti: sarà un ottimo strumento per farsi conoscere dal nuovo pubblico. Fra l’altro, bisogna anche comprendere un concetto: dovranno essere i gusti del proprio target a definire il tema musicale delle serate. Qui i gusti personali sono destinati ad essere messi da parte, in favore delle tendenze e delle nicchie che al momento riscuotono il maggior successo: ad esempio tra i più giovani vanno molto il rap, il pop e la più recente trap.

  1. Promuovere le serate online e offline

La promozione rappresenta l’anima di ogni business e il mondo della musica e delle serate non fa certo eccezione. È consigliabile procedere verso una promozione multi-piattaforma, che possa dunque contare sia sui canali offline sia su quelli online. Per quanto concerne l’offline, gli inviti cartacei sono ancora molto forti da un punto di vista di marketing. Sono anche facili da stampare e costano poco: questo perché oggi esistono siti come doctaprint.it, che permettono di ordinare gli inviti personalizzati e farseli recapitare a casa in tempi brevi. Poi subentra la necessità di sfruttare i canali di marketing online: i social media sono un ottimo canale per fare promozione e per comunicare tutto ciò che accade intorno all’evento. Infine, anche le pubblicità radiofoniche rappresentano una risorsa da non sottovalutare.

  1. Mettersi in regola con la SIAE

Mettersi in regola con la SIAE è uno step obbligatorio da compiere: questo nel caso in cui il repertorio musicale coperto dalla band o dal DJ del locale sia tutelato dai diritti d’autore. I permessi concessi dalla SIAE variano in base all’evento designato, dalle feste private fino ad arrivare alle serate nei locali. Comunque ottenere la licenza non è un’operazione affatto complessa: per farlo, bisogna contattare un’agenzia mandataria o una filiale ufficiale SIAE e in seguito corrispondere la somma richiesta. Oggi l’intera procedura può essere svolta anche su Internet: ciò permette non solo di richiedere la licenza, ma anche di effettuare il pagamento online.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info