Pillole Giuridiche

A cura della dott.ssa Rosa Aimoni

Pillole Giuridiche è una rubrica dedicata a tutti coloro che vogliono essere informati sulle novità normative.
Non saranno riportate disquisizioni dottrinali o giuridiche, ma in maniera semplice ed essenziale saranno spiegate le norme di interesse generale e le sentenze.

Se la moglie tradisce il marito senza che il rapporto coniugale sia in palese crisi, è lei tenuta a  versare  l’assegno di mantenimento all’ex coniuge !Condannata a pagare all’ex marito tradito un assegno di circa 300 euro al mese, la moglie infedele che non è in grado di dimostrare che il tradimento è arrivato quando il rapporto con il coniuge era già in crisi.

“Chi non lavora, non fa l’amore….questo mi ha detto ieri mia moglie”, cantava nel 1970 Adriano Celentano. Ed il principio espresso nella nota canzone del “supermolleggiato” più famoso d’Italia, era stato preso alla lettera da una moglie 47enne della provincia di Foggia che ,poiché non sopportava psicologicamente lo stato di “disoccupato” del marito , aveva deciso categoricamente di rifiutare ogni forma di “prestazione sessuale” nei confronti del povero coniuge, costretto così ad anni di forzata astinenza affettiva morale e ,soprattutto, fisica.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet