Ergonomia e mal di schiena

Se soffrite di problemi alla schiena, l’ergonomia può venirvi in aiuto per prevenire l'insorgenza del dolore o evitare l'esasperazione di un disagio già esistente.

 L’ergonomia viene definita come quella disciplina scientifica che si occupa dei problemi riferiti al lavoro umano e rapportati alla progettazione delle macchine e agli ambienti di lavoro, con l’obiettivo di individuare le soluzioni più idonee alle esigenze psicofisiche dei lavoratori e allo stesso tempo, a quelle della produzione.

L'ergonomia si propone di ridurre gli infortuni sul posto di lavoro, migliorare la produttività e la qualità del lavoro, ridurre l'assenteismo lavorativo e aiutare i datori di lavoro a rispettare le normative legali relazionate all’ ambiente lavorativo

In particolare, secondo la legge sul lavoro, l’ambiente di lavoro, le attrezzature e i mezzi ausiliari devono rispondere a criteri ergonomici, al fine di salvaguardare la salute fisica dei lavoratori anche nel caso in cui debbano svolgere le loro mansioni per un periodo di tempo prolungato. Vista l’elevata frequenza di patologie muscolo-scheletriche relazionate col lavoro (mal di schiena), bisogna prestare particolare attenzione ai rischi cui è esposto l’apparato locomotore (muscoli, ossa e tendini).

Consigli ergonomici per evitare il mal di schiena

Il mal di schiena nella zona lombare è uno dei disturbi più diffusi e ne soffre circa l’80% della popolazione italiana. Una persona su quattro, si assenta dal lavoro almeno tre giorni all’anno per colpa del mal di schiena. In Europa, la percentuale di chi non riesce a recarsi a lavoro perché bloccato da una lombalgia o da un dolore cervicale è del 25%.

Le cause riconducibili all’insorgenza di lombalgie e mal di schiena, sono legate soprattutto a cattive abitudini nella vita quotidiana e soprattutto lavorativa.

Lo sa bene chi svolge un lavoro sedentario, che obbliga a stare seduti ore ed ore assumendo posture scorrette con conseguente tensione alle spalle o al collo che spesso finisce col degenera in dolore lungo tutta la colonna vertebrale, fino alla zona lombare.

In generale, per prevenire questo tipo di disturbi, gli esperti di ergonomia raccomandano di adottare le seguenti misure:

  • Fare pause frequenti e cambiare posizione ogni 20-30 minuti.
  • Mantenere spalle e collo rilassati e fare dei brevi esercizi di stretching.
  • Fare attenzione a non sbilanciare troppo il corpo in avanti o di lato e tenere la schiena sempre ben appoggiata.
  • La schiena dritta, la testa allineata al collo e le ginocchia dovrebbero formare angoli di 90 gradi. Una buona poltrona da ufficio vi aiuterà a mantenere questa postura mentre siete seduti alla vostra scrivania.
  • Evitare torsioni del busto per prendere oggetti.
  • Quando si sollevano oggetti pesanti, cercare di farlo usando tecniche corrette.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info