iPhone X: prezzo e recensione dello smartphone di casa Apple

Apple è da anni al top per quanto riguarda la produzione e la vendita di smartphone. La casa di Cupertino è sempre pronta a lanciare sul mercato prodotti pensati e realizzati per rispondere al meglio alle esigenze degli utenti e per soddisfare i palati più fini ed esigenti.

 

Tra i prodotti più amati della “mela morsicata” lanciati negli ultimi anni spicca l’iPhone X. Uno smartphone che ha avuto un successo clamoroso grazie al grande rapporto qualità prezzo. Sono molti gli utenti che cercano ancora l’iPhone X al miglior prezzo sul web e sui diversi volantini presenti in rete. Il prezzo si aggira intorno ai mille euro per la versione da 64 giga byte, mentre aumenta se si scelgono le versioni con una capacità più elevata.

La recensione

Partiamo dall’estetica e dal design: l’iPhone X misura 43,6 mm x 70,9 mm, con un peso di 174 grammi. Lo smartphone è realizzato con materiali premium, tipo il vetro, utilizzato per la scocca posteriore. È resistente e garantisce un ottimo feeling al tocco, mentre la scocca del dispositivo è realizzata in acciaio. Ci sono solo due colorazioni, la Silver e la Space Gray.

Una delle cose che saltano subito all’occhio è che questo smartphone restituisce una migliore sensazione di robustezza in mano rispetto ai precedenti iPhone. Ci sono anche alcune differenze col passato. Ad esempio il tasto di accensione dell’iPhone X è leggermente più grande ed è stato rinominato in “tasto laterale” perché ora consente anche altre azioni.

Rispetto al passato, poi, c’è una grande novità: la rimozione del tasto Home. Questo smartphone risulta essere il primo prodotto Apple sprovvisto e alla pressione del tasto è stato sostituito un intuitivo sistema di gesture che consentono di chiudere le app, di richiamare il multitasking e di scorrere al volo tra le app.

Per sbloccare lo smartphone c’è l’innovativa Face ID. Su iPhone X scompare infatti il sensore per il rilevamento delle impronte digitali, sostituito dal riconoscimento del volto chiamato, appunto, Face ID.

Questa tecnologia, chiamata TrueDepth, utilizza la fotocamera per riconoscere l’utente. Si tratta di un riconoscimento tridimensionale che avviene tramite la proiezione di 30.000 raggi infrarossi sul volto dell’utente per realizzare una mappatura 3D del viso. Face ID è capace di distinguere tra un volto effettivo ed una foto. In questo modo si evitano problemi nell’utilizzo dello smartphone. Oltre che per lo sblocco Face ID sostituisce il Touch ID in tutte le altre operazioni normalmente possibili in iOS, come il download delle applicazioni, i pagamenti con Apple Pay, l’apertura delle app protette e il completamento automatico dei campi di testo.

L’iPhone X monta uno schermo OLED descritto come il migliore in commercio visto che offre una luminosità massima ed efficientissima. Aumenta anche la risoluzione che arriva ora a 2.436 x 1.125 pixel. L’hardware dello smartphone è il processore A11 Bionic, un SoC progettato direttamente dall’azienda di Cupertino e che per la prima volta include anche una GPU made in Apple. La RAM del dispositivo è da 3 GB, esattamente come quella che troviamo su iPhone 8 Plus.

Commenti

Potrebbero interessarti