giochi

Secondo i recenti dati, diffusi dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, gli italiani sono sempre più appassionati del gioco. Si pensi che la spesa complessiva, comprensiva del gioco fisico e anche di quello telematico, è stata nel 2016, di 19,4 miliardi di euro (pari al 20% della raccolta totale, stimata intorno ai 96 miliardi di euro), con un investimento della popolazione adulta di circa 400 euro annui per ogni persona.

Nel primo semestre del 2017 la spesa totale  in questione aveva raggiunto i 9,3 miliardi di euro. E, alla fine del 2017, stando ai dati diffusi da Agimeg, la spesa nei giochi ha toccato i 20,5 miliardi di euro, un dato in crescita del 5,1% se paragonato alle rispettive cifre dell’anno precedente. Siamo dunque di fronte a un settore in crescita, che deve tenere conto del gioco online, un fattore importante e significativo, capace di orientare le tendenze e le preferenze degli utenti, e di condizionare le entrate erariali. Nonostante la maggiore tendenza al gioco, le entrate erariali sono infatti calate di 1,4 punti percentuali rispetto all’anno precedente, ovvero il 2016: questi dati sono direttamente collegati alla preferenza degli italiani verso i giochi via web, i quali spesso garantiscono agli utenti e agli appassionati dei payout più alti.

 

L’importanza del web

L’impatto della tecnologia è un fattore da considerare per comprendere le dinamiche e l’evoluzione del gioco in Italia. Si sono infatti affermati numerosi operatori del settore, molti dei quali ripropongono via web - a adesso anche attraverso le app, dunque direttamente da dispositivo mobile - alcuni dei giochi tradizionali più seguiti, comprese dunque le slot machine e altri. Sempre secondo i dati sopracitati, ecco quindi una classifica dei giochi preferiti dagli italiani, tenendo conto della spesa relativa agli apparecchi da intrattenimento e delle recenti percentuali di crescita o decrescita associate alla spesa stessa:

  • Slot machine (+1%)
  • Videolottery (+2,8%)
  • Gratta & Vinci (+0,3%)
  • Lotto (-21%)
  • Bingo (+170%)
  • Giochi a base sportiva (+43,3%)
  • Gioco a distanza (Casinò Games) (+24,8%)
  • Giochi numerici a totalizzatore (es. Win for Life o Superenalotto) (-15,2%)
  • Scommesse virtuali (+23%)
  • Giochi legati all’ippica (-23%)
  • Betting Exchange (+100%)

Si vede dunque come il gioco a distanza e le scommesse virtuali  (con entrate rispettive di 723 milioni di euro e 235 milioni di euro) siano in crescita rispetto ad altri giochi tradizionali, come il Lotto o il Superenalotto.

La crescente tendenza al gioco online dipende di certo da vari fattori , da quello generazionale - direttamente collegato alla maggiore praticità d’uso dei pc e degli smartphone da parte delle nuove generazioni -, fino all’accessibilità diretta dei giochi, passando per un’offerta che tende sempre più ad assomigliare a quella delle sale da gioco e dei casinò reali. Basti pensare alle slot, spesso piuttosto fantasiose e chiaramente ispirate a nomi di film, programmi, gruppi musicali.

Vediamo dunque quali sono le nuove frontiere del gaming online.

Alcune news sul gaming online

 gaming

Come abbiamo visto le tradizionali consolle oggi devono fare i conti con le novità, spesso sorprendenti, provenienti dalle potenzialità dell’online e del mobile, in questo stesso settore. Le novità introdotte dal web non possono prescindere dalla capacità di utilizzo dei nuovi dispositivi da parte degli utenti appassionati: le vecchie generazioni - seppur informatizzate, -, preferiscono giocare con i casinò online (grazie anche alla possibilità di accesso direttamente dal web, previa registrazione, dunque senza necessità di scaricare il gioco sul proprio dispositivo mobile); tra le novità amate dai più giovani, troviamo invece il gaming in modalità multiplayer. A incentivare ulteriormente la tendenza troviamo tutte le promozioni messe a disposizione dagli operatori del settore, nonché i bonus: basti pensare, ad esempio, a migliorcasinobonus.com e ad altri bookmaker attivi nel gioco via Internet.

Ma ci sono anche altre interessanti novità, rappresentative dei tempi, in merito al gaming: secondo gli ultimi dati non è il classico poker a riscuotere il maggiore interesse dei giocatori telematici (pare infatti che il gioco sia  in calo dell’11%, stando ai dati del settembre 2018 confrontati con l’anno precedente). Ad avere la meglio sono proprio i cosiddetti casinò games, dalla roulette al blackjack, comprese le sopracitate slot machine in tutte le loro forme. Rispetto al 2017 questi giochi nell’anno corrente sono in crescita del 26,7%, e ciò costituisce di sicuro un incentivo per lo sviluppo del settore da parte delle aziende e per nuove proposte da parte dei bookmaker.

Potrebbero interessarti