Addio a Paolo Limiti. Se ne va a 77 anni. Il popolare paroliere e conduttore televisivo, colpito un anno fa da una grave malattia, si è spento nella sua casa milanese. Nato a Milano l'8 maggio del 1940, collaborò soprattutto con Mina per la quale scrisse canzoni di grande successo come Bugiardo e incosciente, Ballata d'autunno e La voce del silenzio.

Il primo a dare l'annuncio della morte di Limiti, a cui era stato diagnosticato un tumore l'anno scorso, è stato Nicola Carraro, produttore cinematografico e marito di Mara Venier che con lui aveva condotto Domenica in nella stagione 2004/2005.

Subito dopo, la stessa conduttrice ha postato una sua foto con Limiti su Instagram, nella quale si scambiano un bacio, e ha scritto: "Ciao Paolo... Quanto bene ci siamo voluti... Quanto ci mancherai". "Sembra ieri. A te che mi hai creato una carriera. Love you", ha invece commentato l'ex moglie (e showgirl) Justine Mattera postando su Instagram una vecchia copertina di Tv Sorrisi e canzoni nella quale i due vengono immortalati in un abbraccio.

Nato a Milano da un padre che lavorava alla Pirelli e una mamma siciliana, Limiti aveva debuttato come paroliere di canzoni. Nel 1968 era, quindi, entrato in Rai grazie a un'intuizione di Luciano Rispoli, un altro volto della televisione da poco scomparso. A viale Mazzini si era fatto strada come autore musicale e televisivo riscuotendo grande successo con il Rischiatutto di Mike Bongiorno. Tra il 1996 e il 2004, quindi, l'affermazione definitiva nell'Olimpo della tivù con lo storico Ci vediamo in tv, ieri, oggi e domani. Il programma, che era andato in onda prima su Rai2 e poi su Rai1, era una sorta di amarcord in cui si rievocavano i grandi personaggi della tivù e di Hollywood.

Fonte www.ilgiornale.it

Veramente degno di nota l'articolo che vi invitiamo a leggere su ilgiornale.it dove troverete anche una notevole galleria fotografica con immagini significative e importanti per ricordare vita e carriera del grande conduttore morto. Ho detto conduttore, come quasi tutti gli organi di informazione hanno fatto, ma in verità a mio modesto avviso Paolo Limiti deve essere ricordato sopra qualsiasi termine indicativo della sua carriera, come un vero e dolcissimo Poeta. E' così che mi piace ricordare e penso che molti di voi vorranno condividere il mio pensiero. Provate ad immaginare quanti si saranno commossi quando, con artifizi tecnici ha messo insieme, in un video, come fossero stati veramente insieme, Claudio e Manuela Villa


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info