Consigli per scegliere al meglio il box doccia

Quando si è alle prese con la progettazione del bagno, uno degli aspetti da valutare con attenzione, è sicuramente il box doccia, poiché deve durare nel tempo e deve contribuire a valorizzare esteticamente l'ambiente. Per fare la scelta migliore, oltre al gusto personale, è fondamentale prestare attenzione allo spazio disponibile, nonché al budget prefissato. Di seguito vengono riportati alcuni punti che devono essere valutati prima di acquistare un box doccia.

 

Tipologie di box doccia

Per individuare il box doccia più adatto alle proprie esigenze è necessario valutare alcuni aspetti, primo fra tutti il piatto, che può essere in appoggio, a filo pavimento o ad incasso. Tale scelta è determinate anche per stabilire il tipo di forma da dare alla cabina doccia. Di norma, vengono predilette soluzioni quadrate, rettangolari o circolari, ma ne esistono anche di pentagonali. Tutto dipende dalla necessità e dallo spazio a disposizione.

Esisto numerosi modelli di box doccia tra i quali poter scegliere:

  • angolare: è una soluzione pensata per dare l'idea di un ambiente arioso e rilassante. Di norma, è disponibile in versione semicircolare e squadrata;
  • nicchia: incassato nelle pareti della stanza da bagno, utile negli ambienti di dimensioni ridotte, in quanto consente di massimizzare gli spazi e, nel contempo, di creare una zona circoscritta ed intima;
  • centro parete: in questo caso la percezione del box doccia è completa, tanto da diventare un elemento di spicco del bagno.

Anche i profili richiedono una particolare attenzione, in quanto possono essere in PVC, cromati, anodizzati o verniciati.

La scelta dell'apertura

Determinante è la scelta dell'apertura, soprattutto quando si ha a che fare con spazi limitati ed una geometria della stanza da bagno irregolare e complessa. É necessario, dunque, valutare diverse alternative:

  • box doccia aperto: molto apprezzato dai sostenitori dello stile minimal, poiché presenta profili quasi inesistenti, spostando l'attenzione sui rivestimenti. Tale soluzione facilita le operazioni di pulizia e massimizza lo spazio destinato alla zona doccia;
  • box doccia con porta battente: è la soluzione perfetta per cabine doccia installate a nicchia, in quanto massimizza lo spazio di apertura. Facilita le operazioni di pulizia grazie allo spostamento delle porte dotate di cerniere, che si possono aprire sia verso l'esterno che verso l'interno. Si tratta di una tipologia estremamente elegante, molto apprezzata dagli amanti dello stile classico;
  • box doccia con porta scorrevole: utile in caso in cui lo spazio di apertura della cabina doccia sia estremamente limitato, poiché le ante scivolano l'una sull'altra;
  • box doccia con porta a soffietto: è l'ideale per stanze da bagno piccole, in quanto le ante si ripiegano su se stesse, eliminando qualunque tipo di ingombro.

Per quanto riguarda i pannelli, questi sono disponibili in cristallo, vetro temperato, acrilico e PVC. La scelta, così come gli altri componenti del box doccia, dipende dal tipo di spesa che si intende sostenere per rendere funzionale la propria stanza da bagno.

Devi installare un box doccia nel tuo bagno, ma non sai a chi affidarti? Visita il sito www.ceramicstore.eu ed individua tra la vasta gamma di prodotti disponibili, quello più adatto alle tue necessità estetiche e funzionali.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info