Facebook Login

Milano, 22 Settembre 2014 – Dopo le prime due incredibili tappe, la prima corsa sotto una pioggia torrenziale a Brooklyn, NY e l’altra scaldata dal sole di Barcellona in Spagna, l’attesissima finale della Red Hook Criterium Championship Series 2014, presentata da Rockstar Games, si correrà a Milano il prossimo 11 ottobre.

La sfida vedrà opposti ciclisti provenienti da tutto il mondo, che si contenderanno proprio a Milano la vittoria finale, non solo della quinta edizione della Red Hook Crit Milano, ma anche il campionato 2014.
“Quest'anno ricorre il 5° anniversario della Red Hook Crit a Milano, - ha dichiarato Dave Trimble – Race Director RHC - la prima città oltre Brooklyn ad ospitare la gara. Riteniamo quindi Milano la nostra seconda casa. Siamo onorati di rinnovare per l’ennesimo anno consecutivo l’appuntamento in Italia, e sono orgoglioso degli sforzi che hanno ormai consentito di rendere questa tappa un’istituzione”.
La registrazione per la RHC Milano, aperta lo scorso 15 settembre, ha visto esaurirsi in meno di due ore i 250 posti a disposizione per la gara maschile, per un totale di 25 paesi rappresentati quest’anno a Milano. Dati incredibili che mostrano come e quanto la Red Hook Crit sia cresciuta in Italia nel corso degli ultimi cinque anni, e di come il campionato abbia assunto un respiro sempre più internazionale.
La Red Hook Criterium Championship Series richiama corridori professionisti su strada, atleti provenienti dalla pista, urban bike messanger e atleti urbani, tutti chiamati a competere su tracciati cittadini molto corti ed estremamente tecnici, da percorrere per un certo numero di volte. È possibile gareggiare solo con bici da pista, senza freni e a scatto fisso quindi. Per vincere servono grandi doti atletiche, capacità tecniche e di guida eccellenti, e una grande preparazione.
Sarà proprio Milano a decretare i campioni 2014 della Red Hook Criterium Championship Series.
La classifica è per ora dominata dal francese Thibaud Lhenry, in vantaggio sull’italiano Alessandro Bruzza ed il colombiano Mario Paz Duque. Ma nonostante il vantaggio del francese, tutti i primi dieci atleti hanno la possibilità matematica di aggiudicarsi la vittoria del campionato.
L’edizione 2014 è anche l’anno della prima volta di una Red Hook Crit femminile, dopo la tappa negli USA e quella spagnola, la classifica ‘rosa’ vede l'atleta, Ainara Elbusto Arteag (Spagna) al 1° posto seguita dall’americana Jo Celso; appaiate al 3° posto l’italiana Stefania Baldi italiano e Kelli Samuelson (USA).
Una data da non perdere dunque, quella dell’11 ottobre dove gli atleti più forti del mondo di questa disciplina si sfideranno in cerca di gloria lungo l’ultima tappa del campionato su strada più eccitante del mondo.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet