Facebook Login

faxonlineQuando si ha a che fare con l'invio di fax sul web, ma più in generale con lo scambio di documenti privati, le attenzioni e le precauzioni principali sono indubbiamente rivolte a ciò che circonda il mondo della sicurezza. Tutto, in questo contesto, può sembrare spaventoso e indomabile, ma la maggior parte dei fornitori di tali servizi, tra i più importanti a livello globale troviamo l’americana J2 Global che ha creato una versione italiana del suo prodotto eFax, garantiscono funzioni di sicurezza note ai più, come il famoso protocollo SSL.

 

 Ad oggi, uno degli obiettivi prioritari per le aziende che ricorrono al fax via internet riguarda, oltre ovviamente ad un migliore processo di comunicazione utilizzando il pc o smartphone, la tutela della privacy dei documenti scambiati, che tendono ad essere legati ad aspetti profondamente personali e privati. Per questo, una volta fatta la scelta sul servizio di fax online, è importante assicurarsi che la connessione sia sempre sicura, in ogni circostanza.

La sicurezza delle trasmissioni fax è particolarmente importante in quanto questo tipo di comunicazioni hanno prima di tutto una comprovata valenza legale, e non è un caso se sono utilizzate in settori come l’assistenza sanitaria, quella legale o in campo finanziario. A questo poi dobbiamo aggiungere che anche gli utenti che hanno bisogno di inviare fax soltanto in circostanze sporadiche, nella stragrande maggioranza dei casi quando devono interloquire con le grandi aziende per l’invio di ricevute di pagamento o altri documenti sensibili, potrebbero chiedersi se valga la pena o meno affidarsi al fax online oppure continuare ad utilizzare quello tradizionale. Al di là dei costi, praticamente azzerati per i privati grazie ai servizi che permettono di inviare un numero limitato di fax gratis, anche le aziende vanno ad abbattere notevolmente le spese. Ma questo è un altro discorso che proveremo ad affrontare in un altro articolo perché merita di essere approfondito. Ora meglio concentrarsi sull’aspetto della sicurezza, tema che indubbiamente è da tenere in considerazione visto il tema delle comunicazioni in cui si usa.

Ed allora proviamo a fare un confronto tra la sicurezza di internet a quella delle normali spedizioni per mezzo di linee telefoniche. Diciamo subito che se non si adottano le giuste precauzioni, entrambe risultano non del tutto affidabili e suscettibili di intercettazioni o sottrazioni di qualche tipo. Nel caso della rete, la crittografia di una trasmissione digitale o il caricamento su un server con una connessione criptata forniscono una protezione per lo più sufficiente contro i malintenzionati. Insistendo sulla differenza tra vecchio e nuovo, è naturale pensare che in una situazione tradizionale i fax normali finiscano per essere stampati e depositati in un cassetto riservato all'archiviazione a tempo indeterminato di tutte le ricezioni. Queste copie cartacee sono esposte a tutti coloro che hanno accesso alla macchina, per cui possono essere volutamente lette da persone non autorizzate. Il fax basato sull'invio di e-mail fornisce invece una copia salvata direttamente nella casella di posta elettronica del destinatario (al posto del foglio vero e proprio) dove, chiaramente, è più difficile essere spiati fisicamente.

Tuttavia, lì dietro, da qualche parte, esistono hacker motivati e sempre pronti ad intercettare il contenuto dello scambio. Perciò, se i fax sono ricevuti come messaggi non crittografati, è improbabile che qualcuno li stia intercettando, ma tecnicamente possibile. Utilizzando dei servizi di invio e-mail più diffusi il problema può essere risolto grazie alla possibilità di attivare la crittografia via HTTPS. Dall'altro lato, quando i fax giungono su un server, un avviso e-mail viene inviato al destinatario con un link che punta al documento spedito dal mittente. Al momento del click, si apre una connessione SSL per recuperare il documento e visualizzarlo in un browser, da cui il destinatario stesso può salvare o stampare.

Si tratta, dunque, di un servizio che alla lunga gran parte delle aziende, ed anche i privati, saranno “costretti” ad utilizzare. Internet è diventato un luogo non-luogo da cui non si può più prescindere. All’estero questo tipo di sistemi sono diventati già piuttosto diffusi, come al solito in Italia arriviamo con un leggero ritardo. Tra qualche anno probabilmente prenderà piede anche nel nostro Paese in maniera più che diffusa. 

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet